Yamaha MT 07 Tracer, divertimento e praticità

Con Tracer 700, si completa la gamma MT, da sempre contraddistinta da un grande favore di pubblico e di critica.

Tracer 700 completa la gamma MT aggiungendosi alla sorella maggiore Tracer 900 che è un best seller del mercato. Tracer 700 deve fronteggiare una concorrenza agguerrita: si parla di Honda NC 700X, Suzuki V-Strom 650 e non ultima Kawasaki Versys 650. Queste sono moto medie, qualche volta sottovalutate, ma che nascondono capacità inaspettate, vanno benissimo nel tragitto casa-ufficio, per qualche scampagnata fuori porta ma anche nei lunghi viaggi.

Cambia molto l’estetica della moto rispetto a MT 07. Le modifiche estetiche sono realizzate per offrire una maggiore praticità di impiego e per facilitare l’utilizzo autostradale, a cominciare dal plexi regolabile con un escursione di oltre 6 cm, i paramani con le frecce integrate, il codino con comode maniglie per il passeggero e il faro doppio che dona personalità e migliora l’illuminazione della strada.

Ancora nell’ottica delle lunghe percorrenze il nuovo serbatoio dalla capacità aumentata a 17 litri, che consente un autonomia teorica di oltre 370 km, il sellone è in un unico pezzo. La posizione di guida è resa più confortevole grazie al manubrio rialzato e dalla piega più pronunciata.

Dal punto di vista della meccanica Tracer 700 monta un bicilindrico frontemarcia con fasatura  a 270 gradi che eroga 75 cv a 9000 giri. Proprio la fasatura a 270 gradi garantisce una certa irregolarità negli scoppi donando carattere a questo genere di architetture motociclistiche. Il motore è come da normativa omologato Euro 4.

Il telaio e sospensioni sono di fatto le stesse di MT07, con una forcella tradizionale all’anteriore e il classico mono dietro; qui tuttavia sono stati rivisti in un’ottica più confortevole e con corse aumentate, e parliamo di 12 mm in più al posteriore. Il forcellone posteriore è inoltre stato allungato per migliorare la stabilità; all’anteriore abbiamo  un cerchio da 17 pollici.

Il comparto freni è invece sostanzialmente identico a quello di Kawasaki MT 07 e vede all’anteriore un doppio disco a margherita da 282, il peso, decisamente contenuto è di 196 kg in ordine di marcia

Per garantire a MT 07 Tracer la necessaria duttilità di utilizzo andrebbero sicuramente aggiunti il kit Touring Soft con valige laterali morbide agganciate a un apposito telaio e magari un bauletto posteriore. Come detto il prezzo è di 8.250 euro.

MOTORI Yamaha MT 07 Tracer, divertimento e praticità