Suzuki V-Strom 650 XT, bella e intelligente

Il 2017 è stato l’anno della svolta per V-Strom 650: con la terza edizione ha aggiunto alla fama di una moto di sostanza un'estetica più decisa, finalmente intrigante e modellata sulla sorella 1000

V-Strom nasce nel 2004 e in 13 anni di onorata carriera e 2 restyling ha conquistato oltre 170.000 motociclisti. Si è fatta la fama di moto facile, robusta ma magari non bellissima, una di quelle moto che si comprano con la testa ma non con il cuore.

Nel 2017 è arrivato il terzo restyling che  si ispira a quello della sorellona di 1000 cc: qui ritroviamo il becco della Dr preparate per la Parigi –Dakar. Come sempre il giudizio estetico è personale, ma non si può negare che se l’accusa che veniva mossa a questa moto era di avere poco carattere, qui ce ne sia eccome.

Un componente sempre apprezzato di V-Strom è invece il motore e in occasione del restyling i motoristi Suzuki hanno messo mano profondamente al bicilindrico, che è da sempre a V di 90° che qui sfoggia una nuova omologazione Euro 4 e un paio di cavalli in più. Adesso la potenza massima è di 70 cv a 8.000 giri e anche la coppia massima è salita di qualche Nm arrivando adesso 62 a 6500 giri. Ma al di là dei puri e freddi dati tecnici sono stati sostituiti gli alberi a camme e i pistoni per offrire maggiore brillantezza ai regimi intermedi, quelli normalmente più usati su strada.

La nuova V-Strom 2017 è anche dotata di controllo di trazione regolabile su due livelli, rain e sport, l’ABS è ovviamente di serie ma non è escludibile. Il sistema lavora su due dischi  da 310 mm all’anteriore e con un 260 mm dietro.

Conferme arrivano nel comparto telaio, che si avvale di un bitrave in alluminio; il forcellone anteriore invece rispetto alla versione precedente perde la regolazione del precarico. Il mono posteriore è invece regolabile tramite un pomello più che comodo. Per quanto riguarda il comparto cerchi, sono in lega da 10 razze e sono da 19 “  all’anteriore e da 17 “ dietro.

L’estetica della moto si completa con il serbatoio da 20 litri, che è stato rivisto e permette di essere meglio stretto dal pilota e da un nuovo codino con faro a led e frecce più basse. Abbassato anche lo scarico che ora consente l’utilizzo di  borse di uguali dimensioni.

Il prezzo è da sempre un punto di forza di Suzuki e di V-Strom in particolare, infatti è offerta a 9.190 Euro

MOTORI Suzuki V-Strom 650 XT, bella e intelligente