Suzuki GSX-S750, la nuova naked è più agile

Arriva a marzo nelle concessionarie la nuova GSX-S750, naked erede della tradizione delle sportive Suzuki

All’ultimo Eicma la regina dello stand Suzuki tra le moto non da competizione è stata certamente GSX-R1000 ma, al di là della presentazione delle varie ‘stelle’, il messaggio lanciato da Hamamatsu è stato senza dubbio quello di una strategia di mercato tesa ad allargare la propria offerta, soprattutto per quanto riguarda guidabilità e qualità ad ogni cilindrata. In sostanza, anche per motori meno potenti e adatti ad una clientela più ampia, non si vuole rinunciare ai comfort e alle soluzioni tecnologiche adottate sulle ‘regine’ della casa nipponica.

In quest’ottica rientra appieno una delle moto più interessanti mostrate a Milano, ovvero la nuova GSX-S750. Erede delle storiche sportive Suzuki – il motore è un derivato del modello 2005 della GSX-R- la nuova naked ha un propulsore quattro cilindri, omologato Euro 4 da 114 cv e caratterizzato da una generosa coppia generosa di 81 Nm e da consumi ridotti a 20,4 km/l nel ciclo nel ciclo WMTC.

Come ogni naked sportiva che si rispetti, la nuova GSX-S750 ha un look grintoso, ‘disegnato’ su un telaio compatto, ideale sia sui tracciati più veloci che nei meno agevoli percorsi urbani. Proprio in città, si può apprezzare appieno il rendimento di componenti come la forcella KYB con foderi anodizzati color oro, le pinze freno Nissin ad attacco radiale e i dischi flottanti a margherita da 310 mm.

A livello elettronico, oltre al sistema frenante ABS di serie, da sottolineare i dispositivi Easy Start System e Low RPM Assist, fondamentali per una pronta partenza in città e per il mantenimento del regime ideale al rilascio della frizione e a bassa velocità. Sempre in ossequio a quanto detto poc’anzi, ottima la ricca dotazione tecnologica: occhi puntati, in particolare sulla strumentazione LCD e sul Traction Control, regolabile in tre diverse modalità oppure disattivabile.

Il risultato di tutto ciò? Una ‘guidabilità’ notevole, superiore alle precedenti GSX-R ma con la potenza di sempre, per un’indole stradale che può però sfidare senza paura anche i meno scorrevoli viaggi cittadini.

La nuova GSX-S750 arriverà nella concessionarie a marzo in tre colorazioni: il prezzo di listino (franco concessionario) è fissato a Euro 8.890 per i modelli in Rosso Perlato e bicolore Blu/Nero, mentre per l’elegante look Nera Opaco si sale a Euro 8.990.

MOTORI Suzuki GSX-S750, la nuova naked è più agile