Suzuki GSX-R125 e GSX-S125, le piccole pensate per i giovani

La gamma Suzuki si amplia con l’ingresso a listino di due modelli inediti, volti a diventare nuovi punti di riferimento nel segmento di mercato dell’ottavo di litro

Suzuki GSX-R125 raccoglie l’eredità delle sorelle maggiori e rivendica il primato prestazionale tra le 125 sportive, grazie alla ciclistica compatta e al motore generoso. Lo stesso monocilindrico Euro 4 con 15 cv di potenza che spinge anche la GSX-S125, una nuda agile, facile e divertente, pensata per chi preferisce una posizione di guida più rilassata.

La nuova Suzuki  GSX-R 125 ripropone, in scala ridotta, tutte le caratteristiche che da oltre trent’anni rendono la stirpe GSX-R la regina delle sportive. Sotto una carenatura snella e filante, studiata nella galleria del vento e impreziosita da un faro a LED, si nasconde un telaio solido e compatto. La ciclistica assicura tenuta e stabilità degne della miglior tradizione di Hamamatsu e fa sentire il pilota a suo agio su ogni percorso, anche in pista. La sella, la più bassa tra le 125 sportive, permette a tutti di poggiare saldamente i piedi a terra e di fare manovra in modo sicuro, grazie all’ampio angolo di sterzo.

Il motore monocilindrico DOHC a quattro valvole è ai vertici della classe per la sua erogazione generosa e per efficienza. La GSX-R 125 può così vantare un ottimo rapporto peso/potenza e peso/coppia della categoria e garantisce buone prestazioni anche in accelerazione, pur avendo consumi contenuti. Dal punto di  vista della tecnologia a GSX-R offre soluzioni esclusive come Suzuki Easy Start System, che offre un avviamento rapido e senza incertezze. Tutto è costruito e assemblato con cura e tanti componenti sono comparabili con moto di categoria superiore, come il completo pannello strumenti multifunzione LCD e i potenti freni a disco a margherita.

Suzuki GSX-R 125 è disponibile in nero – al prezzo di 4.590 euro franco concessionario – e nell’iconico blu delle GSX-RR che corrono in MotoGP, al prezzo di 4.690 euro franco concessionario.

Suzuki GSX-S 125 porta nel mondo delle naked ottavo di litro lo stesso motore e molte soluzioni tecniche che caratterizzano GSX-R . Ciò permette anche a lei di essere la più leggera della classe e di avere un ottimo rapporto peso/potenza e ottima accelerazione.

Suzuki GSX-S 125 ha dimensioni contenute e appaga la vista con sovrastrutture atletiche e raffinate, le cui linee trovano origine in un cupolino grintoso con luci a LED. La piccola di Hamamatsu ha la sella più bassa tra le 125 nude e offre una posizione di guida eretta e comoda, ideale per affrontare gli spostamenti quotidiani in modo confortevole. Impugnando il largo manubrio si ha sempre un perfetto controllo della situazione e si ha la possibilità di divincolarsi nel traffico cittadino, grazie all’eccezionale maneggevolezza. La Suzuki GSX-S 125 come la GSX-R 125 può essere guidata anche dai titolari di patente B.

Suzuki GSX-S 125 è proposta in nero e in livrea bicolore rossa e nera, entrambe al prezzo di 4.090 euro; inoltre è disponibile nell’iconico Triton Blue metallizzato, ispirato ai colori del Team ECSTAR della MotoGP. Il prezzo è di 4.190 euro franco concessionario.

MOTORI Suzuki GSX-R125 e GSX-S125, le piccole pensate per i giovani