Suzuki Burgman 125 e 200 ABS, nuovo look e consumi ridotti. Foto

Completamente rinnovato uno degli scooter più apprezzati. Arriverà nel 2014 ad un prezzo da definire

Lo scorso week-end, durante la gara di endurance, la 24 Ore di Le Mans, Suzuki ha mostrato al pubblico oltre alla V-Strom 1000 ABS 2014 di cui abbiamo già parlato, i nuovi Burgman nelle cilindrate di 125 e 200 cc. Si tratta di uno scooter di successo, visto che nelle cubature in cui è offerto (125, 150 e 200 cc) ha venduto quasi 150.000 pezzi.

Iniziamo dal look, visto che la linea è stata completamente rivista: le forme hanno chiaramente ripreso quelle del “fratello maggiore”, il nuovo Burgman 650 2013. In luogo del proiettore singolo del precedente modello, troviamo ora due fanali anteriori; anche gli indicatori di direzione, da integrati ai fari, ora trovano spazio sotto questi e sono rigorosamente inglobati nella carena.
 
Il parabrezza resta sempre bello alto, una garanzia in tema di protezione contro gli agenti atmosferici, e subito dietro trova spazio una inedita strumentazione, ora dotata di contagiri e tachimetro, entrambi analogici, e con al centro uno schermo LCD che indica la temperatura dell’aria, il livello benzina ed il consumo medio. Altra novità, la spia Eco Drive che indica il punto dove consuma meno.
 
La parte centrale dello scooter vede delle nuove fiancatine laterali, decisamente più filanti e snelle rispetto a prima. E’ stata poi rivista anche la sella, meglio rifinita e apparentemente più comoda e che offre come prima una capacità di ben 41 litri di volume. Il codone guadagna ora due fanali dal design più filante e dinamico. Quattro le colorazioni disponibili: grigio, bianco, grigio scuro o nero.
 
Poco sopra abbiamo parlato dell’Eco Drive Indicator; come detto questo aiuta il pilota a guidare con più attenzione in merito ai consumi, consumi che, stando al dichiarato dalla Casa di Hamamatsu, sono scesi vertiginosamente grazie ad un nuovo motore e ad una diversa alimentazione.
 
Per il più piccolo, il  125 cc, è dichiarato un consumo di appena 34 Km/l, mentre il più dotato 200 cc abbassa ulteriormente il consumo a 35,1 Km/l (secondo lo standard WMTC). Si tratta di dati estremamente interessanti per il sit-in giapponese, soprattutto se si pensa che con il serbatoio da 10,5 litri si possono tranquillamente superare i 300 Km con un pieno. Come optional poi, arriva anche l’ABS. 
 
(a cura di OmniMoto.it)
MOTORI Suzuki Burgman 125 e 200 ABS, nuovo look e consumi ridotti. Foto