Ecco la nuova Moto Guzzi V7 con ABS e controllo di trazione

Nasce la nuova generazione di uno dei modelli del 'marchio dell'aquila' più diffusi e apprezzati in tutto il mondo.

Nasce la nuova generazione di uno dei modelli del ‘marchio dell’aquila’ più diffusi e apprezzati in tutto il mondo.

La nuova Moto Guzzi V7 II è così battezzata secondo la tradizione di Mandello, ed è offerta in tre diverse versioni, ciascuna con una propria identità: Stone, Racer e Special. Moto Guzzi V7 II ha davvero una marcia in più.

Debutta infatti sulla V7 II un nuovo cambio a sei marce dalla spaziatura che ha consentito di ravvicinare i primi e gli ultimi due rapporti, diminuendo il calo di giri tra una marcia e l’altra. Insieme al cambio è stata oggetto di migliorie anche la frizione per ottenere un comando più morbido e uno stacco più omogeneo.

Moto Guzzi continua a sviluppare soluzioni per incrementare la sicurezza attiva e, nella nuova V7 II, introduce l’impianto frenante ABS e il MGCT (Moto Guzzi Controllo Trazione).

Il primo è un’unità a doppio canale, mentre il secondo è un sofisticato sistema elettronico che assicura la trazione ideale in ogni condizione, evitando lo slittamento della ruota posteriore in accelerazione, scongiurando così pericolose perdite di aderenza e aumentando in questo modo la sicurezza nella marcia.

Evolve anche l’estetica: sulla nuova Moto Guzzi V7 II il motore è stato inclinato di 4° verso l’asse anteriore e ribassato di 10 mm. Questa soluzione non solo migliora nettamente l’estetica della vista laterale, che nei precedenti modelli lamentava un assetto "cabrato" del motore a V di 90°, ma ha anche consentito di guadagnare nuovo spazio per le ginocchia.

La nuova Moto Guzzi V7 II sarà commercializzata sui mercati europei a partire dal prossimo mese di novembre.

 
MOTORI Ecco la nuova Moto Guzzi V7 con ABS e controllo di trazione