Harley Davidson Road King Special, la cattiva di famiglia

Prendete una paciosa Touring e fatela diventare una naked aggressiva e ribelle, Harley c’è riuscita e il risultato è strepitoso.

La Road King Special è il frutto di una trasformazione: si parte da una paciosa Touring da oltre 350 kg di peso, si lavora profondamente l’anteriore montando un cerchio da 19 pollici e forcelle Showa e si monta una ruota posteriore da 18 anziché quella solita da 16 pollici.

Per il resto lo stile è quello Dark: via tutto il cromo e dentro con il nero per manubrio, faro anteriore, marmitte, motore e per tutti quei particolari che sulle normali Touring luccicano sotto il sole e che qui invece restano assolutamente e splendidamente neri.

Il motore è quello usato per le altre grosse Harley, 107 pollici cubici ovvero 1.745 cc. Davvero tanto: significa un cilindro di quasi 900 cc, un pistone grosso come un pugno per intenderci. I bicilindrici così grossi sono sempre motori affascinanti con una coppia da autotreno e una trattabilità da leggenda. Girano bassi, al minimo si contano gli scoppi e anche se si cambia appena sopra il minimo la spinta ti obbliga ad attaccarti bene alle manopole. Questo motore, poi, nasconde dietro la sua forma immutabile, una dotazione tecnica da prima della classe: doppia accensione e quattro valvole per cilindro.

Il confort è sempre una componente importante nelle Touring, sempre principesco con selle grandi e imbottite e anche questa Special non fa eccezione. Ma attenzione: se si utilizza spesso l’autostrada è necessario un parabrezza, altrimenti l’aria investe in pieno il pilota e alla lunga diventa fastidioso.

Il cambio è un sei marce, accompagnato da una frizione multidisco a comando idraulico con sistema di antisaltellamento meccanico. La trasmissione finale è come di tradizione Harley a cinghia dentata.

I freni: tema importante, visto che sono chiamati a fermare un oggetto che pesa più di 370 kg. Qui Harley sceglie di impegnare sia davanti che dietro dischi da 300 mm morsi da pinze a quattro pistoncini, con un doppio disco davanti e ovviamente ABS.

Parliamo di prezzi. Le Harley non sono mai state moto economiche, ma hanno dalla loro una buona rivendibilità in termini di usato, quindi la pillola è un po’ meno amara, ma nel caso della Special parliamo di 26.000 euro tondi tondi.

MOTORI Harley Davidson Road King Special, la cattiva di famiglia