GSX-R 1000, SV650 e Van Van 200: Suzuki cala il tris all’EICMA 2015

Sportiva, naked e scrambler le principali novità della casa giapponese alla fiera milanese

GSX-R1000, SV650 e Van Van 200: non stiamo dando i numeri (né le lettere) ma semplicemente citando il tris delle novità più importanti presentate da Suzuki all’EICMA 2015, rispettivamente per quanto riguarda sportive, naked e scrambler.

La GSX-R1000 è una concept che con ogni probabilità nel 2017 diventerà la nuova regina delle sportive della casa giapponese. Il modello, che sviluppato per le gare punta a riportare la corona del Mondiale Superbike ad Hamamatsu, può contare sul motore più potente per il segmento mai creato dalla Suzuki, risultando al tempo stesso la più leggera della storia delle GSX-R.

Da buona concept, non è stata ancora completamente ‘svelata’. Ad esempio si sa che il motore è un 4 cilindri da 999 cm3 con sistema a fasatura variabile ma non se ne conosce la potenza, che potrebbe aggirasi sui 200 cv.

Dall’altra parte, l’elettronica sarà certamente ‘da competizione’, con ABS da pista, cambio elettronico, launch control, tre mappature del motore e traction control regolabile su 10 livelli, distribuzione SR-VVT (Suzuki Racing- Variable Valve Timing) ed il primo acceleratore elettronico ride by wire di Suzuki.  A livello di struttura, invece, si sa che è completamente nuovo il telaio, seppure con il tradizionale schema a doppio trave di alluminio, mentre le sospensioni sono entrambe Showa, Balance Free Front sull’anteriore e BFRC lite (Balance Free Rear Cushion) sul posteriore.

Le altre certezze sono soprattutto estetiche: il look è sostanzialmente classico con livrea da MotoGp, c’è un piccolo faro anteriore e due più piccoli LED, il codino punta verso l’alto e la carenatura risulta generalmente più compatta per una maggiore aerodinamicità. Quando arriverà in commercio? Probabilmente a metà 2017, pronta a sfidare le ‘solite rivali’: Kawasaki ZX-10R, Honda CBR 1000RR e Yamaha YZF-R1.

La seconda grossa novità Suzuki presentata all’EICMA è invece un piacevole ritorno, ovvero la nuova naked della serie SV, nello specifico la SV650. Il nuovo modello della serie messa da parte per alcuni anni per lasciare spazio alla Gladius, si ripresenta con un design che richiama le precedenti versioni, in particolare per la forma tipica del serbatoio e il faro tondo.

Le novità sono invece tecnologiche, per stare al passo con i tempi. Così, se il motore è il ‘solito’, apprezzatissimo due cilindri a V di 90° con potenza di 76 cavalli, la tecnologia è pronta a venire in aiuto ai centauro con ABS, LOW RPM Assist per evitare lo spegnimento del propulsore a velocità troppo basse e Suzuki Easy Start per avviare la moto senza chiave. Disponibile in quattro colori (bianco, rosso, nero opaco e blu), la nuova SV650 arriverà sul mercato nel 2016 ad un prezzo ancora da stabilire.

La terza novità portata dalla casa di Hammamatsu alla Fiera milanese è la nuova Van Van 200, modello ‘potenziato’ a 199 cm3 del precedente ‘scrambler’ Van Van 125, con il quale condivide linea, struttura e look, quest’ultimo tornato prepotentemente di moda negli ultimi anni.

Come ‘sorella minore’ ma con il vantaggio di una cilindrata che permette di andare anche in autostrada, la nuova Van Van 200 rappresenta nelle intenzioni della Suzuki un modello di moto adatto a chi ne fa un uso quotidiano, complice la facilità di guida legata ad un peso limitato a 128 kg, alla comoda sella piazzata a soli 77 cm da terra e agli pneumatici bassi e larghi su cerchi da 18 (ruota anteriore) e 14 (posteriore). Disponibile in grigio, blu e nero, la Van Van 200 arriverà nelle concessionarie l’anno prossimo, con data di commercializzazione e prezzo ancora da definire.

MOTORI GSX-R 1000, SV650 e Van Van 200: Suzuki cala il tris all’EICMA&n...