Gamma Triumph Street Triple, correre all’inglese

Triumph Street Triple 2017 nuovo motore più grinta, stesso equilibrio

La carriera di Street Triple inizia ufficialmente nel 2006. Diciamo subito che non ha mai gradito il ruolo di sorella minore di Speed. Da subito ha infatti dimostrato carattere da vendere, un gran motore, e la capacità di essere sfruttata fino all’ultimo cavallo di potenza.

Poi le concorrenti si sono fatte sotto, l’Euro 4 ha messo nuovi limiti per tutti e da qui la necessità di aggiornare la gamma. Ma qui non si tratta di piccole cose, mappature, dettagli di telaio e di estetica. La casa inglese ha fatto il loro lavoro fino in fondo: motore ampiamente rivisto, con più di 80 componenti nuove, cresciuto fino a 765 cc e non è nemmeno un lontano parente di quello della Tiger 800 che era già disponibile.

La nuova gamma Triumph è declinata in tre versioni S, R, RS con un carattere simile ma con livelli di raffinatezza e di prezzo crescenti.

Questo motore in configurazione S eroga 113 cv per poi passare ai 118 della R fino ai 123 per la pistaiola R. In termini di elettronica, poi, a seconda della versione, aumentano anche anche i Riding Modes che sono due per S, quattro per R e cinque per RS, che a sua volta include l’esclusivo Track per l’uso in pista.

Sul fronte sospensioni per S e R parliamo di Showa: più basiche nella S e invece completamente regolabili nella R e passiamo poi a forcella Big Pistons e mono Ohlins per RS. Anche in ambito freni le differenze sono importanti soprattutto in termini di pinze che mordono il doppio disco anteriore da 310 mm, si parte dalle Nissim a due pistoncini per S per passare a monoblocco Brembo per R ed RS.

Parliamo di pesi: di solito il passaggio a Euro 4, vista la necessità di aggiungere componenti, comporta sempre un aumento di peso, viceversa qui le nuove versioni hanno comportato una diminuzione di quasi 2 kg. Anche questo è un elemento di riflessione per capire l’ottimo rinnovamento che hanno fatto i tecnici inglesi su questo modello.

Anche la strumentazione cambia, con una riedizione della vecchia versione mista analogico digitale per la S e con una nuova strumentazione TFT veramente bella, completissima e personalizzabile per le altre.

Street Triple è sicuramente una delle naked sportive migliori del mercato, con molte conferme e tanti miglioramenti. I prezzi vanno da 8.900 euro per la versione S, per salire ai 10.200 euro della R, fino agli 11.600 euro delle RS. Esiste anche la versione A2 della S con un motore dedicato di 660 cc a 8.500 euro.

MOTORI Gamma Triumph Street Triple, correre all’inglese