Due ruote no limits: le dieci moto più veloci di sempre

Non solo Formula 1: su alcune moto si possono superare i 300 km/h

Per superare certe velocità in auto ci vuole indubbiamente coraggio: farlo su due ruote, praticamente senza alcuna protezione se non quella del casco, è però davvero un’impresa per cuori impavidi. Vi mettereste mai in sella ad una delle dieci moto più veloci al mondo per provare brividi incredibili? Mentre pensate alla risposta, ecco la top ten delle due ruote più veloci al mondo, ovviamente commercializzate, evitando le “one-off” o i concept. Via al conto alla rovescia.

10. Ducati 1098 S
Una delle moto più belle mai prodotte dalla casa di Borgo Panigale, la 1098 S. Spinta dal classico 2 cilindri a L Desmo Ducati e forte di 160 cavalli, questa Rossa prodotta tra il 2007 e il 2009 raggiunge i 273 km/h. Certo, per chi vuole esagerare c’è anche la 1098 R da 180 cavalli ma quella è già hypersport e quindi, come dicono gli sceneggiatori, è un’altra storia.

9. Bmw K1200 S
Probabilmente il marchio bavarese è noto soprattutto per le auto o, tra gli appassionati delle due ruote, prevalentemente per le moto ‘touring‘. Eppure al nono posto della lista delle più veloci c’è la K1200 S, capace di toccare i 278 chilometri orari con i suoi 163 cavalli. Insomma, anche nelle moto, mai sottovalutare i tedeschi.

8. Aprilia RSV 1000R Mille
Forte di una lunga esperienza nei vari Mondiali, in primis di Superbike, la casa di Noale ha prodotto diversi ‘bolidi’, in particolare la RSV 1000 R , derivata proprio dall’esperienza SBK e capace di toccare i 281 km/h grazie ai 143 cavalli forniti dal suo bicilindrico da 998 cc.

7. Honda CBR 1100 XX Blackbird
Uno dei grandi classici degli anni ’90, la Honda CBR versione 1100 XX Blackbird è capace di toccare i 290 chilometri orari, spinta da 137 cavalli. Quando arrivò sul commercio nel 1996 rubò il titolo di moto più veloce al mondo alla Ninja ZX-11 gioiello dell’arcirivale Kawasaki.

6. Yamaha YZF R1
Il nome YZF è ormai leggendario nel mondo delle due ruote, dove è arrivato nel 1998. La versione più veloce della serie targata Yamaha è quella del 2008, capace di arrivare a 293 chilometri orari, forte dei suoi 186 cavalli. Roba da Valentino Rossi e Jorge Lorenzo…

5. Kawasaki Ninja ZX-10R
La stirpe delle Ninja ZX ha sempre dato grandi soddisfazioni, anche commerciali, alla Kawasaki. Tra le ‘frecce neroverdi” più veloci c’è la 10R versione 2009, capace di arrivare a 297 orari sulla spinta dei suoi 178 cavalli. Tanto per intenderci, ha 3 cavalli in più dei suoi chili di peso.

4. MV Agusta F4
Uno dei tanti gioielli su due ruote prodotto in Italia, la MV Agusta F4 ha conosciuto diverse ‘declinazioni’: la più veloce è la R312 del 2007, che con il suo derivato Ferrari da 998 cc e 183 cavalli tocca i 312 chilometri orari, la più veloce ‘mille’ di serie mai prodotta.

3. Suzuki Hayabusa
Il nome in giapponese è quello del falco pellegrino, l’uccello più veloce del mondo capace di arrivare a 320 km/h in picchiata. Della Hayabusa ne sono state prodotte due serie: la prima, tra il 1999 e il 2007, raggiunge la velocità di 312 km/h. La seconda serie, quella successiva, è stata invece ‘frenata’ a 299 km/h dall’accordo di limitazione elettronica della velocità raggiunto nel 2000 dalle quattro principali case nipponiche (Suzuki, appunto, Honda, Yamaha e Kawasaki)

2. Kawasaki Ninja H2R
La versione ‘cattiva’ della H2, commercializzata regolarmente ma destinata alla pista, è un bolide spinto da 300 cavalli con motore da 998 cm3 “Super Charged”e punte di velocità, ovviamente in condizioni particolari, di 357 km/h. Insomma, se volete una Ninja per farvi quattro giri al top su pista, sapete cosa fare. Meglio se avete almeno 50mila euro per comprarla.

1. MTT Turbine Superbike Y2K
La moto più veloce al mondo arriva dagli Stati Uniti, grazie alla Marine Turbine Technologies (MTT): è la Turbine Superbike Y2K. Grazie, come suggerisce il nome, alla turbina collegata all’albero di trasmissione e ai suoi 320 cavalli, la Turbine Y2K arriva toccare i 363 km/h. Avreste il coraggio di provarla spingendola al limite? Se la risposta è sì, complimenti. E in bocca al lupo.

MOTORI Due ruote no limits: le dieci moto più veloci di sempre