BMW R nineT Scrambler: look vintage, anima moderna

BMW propone la seconda moto della serie 'heritage', la R nineT Scrambler

Vintage e moderno: dopo la Roadster nineT, la BMW propone con la R nineT Scrambler anche la seconda moto dell’esperienza “heritage”, con una due ruote dedicata a chi subisce il fascino del look ‘vecchio stile’ ma vuole anche un mezzo moderno, tecnologico e, soprattutto, che si faccia apprezzare non solo alla vista ma pure al ‘manubrio’.

Sicuramente, sotto il profilo dell’immagine, la R nineT Scrambler colpisce subito, degna ‘erede’ del design anni ’70. Non è però solo esteticamente che la moto dell’Elica punta a soddisfare gli appassionati. Occhi puntati, allora, in primis sul motore: si tratta del bicilindrico boxer raffreddato ad aria/olio con una cilindrata di 1.170 cc, con potenza da 110 CV e coppia massima di 116 Nm a 6.000 giri/min, con il ‘bonus’ rispetto a tante moto simili di essere omologato Euro 4.

Il telaio è modulare (ma con inclinazione di sterzo aumentato) e la sospensione è quella classica, mediante forcella telescopica all’anteriore e paralever al posteriore. Soprattutto, ci sono i tocchi ‘da scrambler’, come la ruota anteriore da 19″, la posizione rialzata della sella (con cuciture a vista), l’altezza da terra di 820 mm, lo scarico rialzato con doppio silenziatore Akrapovic e un peso contenuto rispetto alla Roadster, ‘solo’ 220 kg in ordine di marcia.

Così, la guida è decisamente più rilassante ma non per questo meno divertente, sempre con la dovuta sicurezza garantita dall’ABS e da un sistema frenante con dischi freni da 320 millimetri, pinze freni a 4 pistoncini montate assialmente e condotti freni avvolti in acciaio.

Sottolineato come – da buona scrambler – la nuova BMW sia ampiamente customizzabile anche con optional e accessori della casa bavarese, ricordiamo che la due ruote dell’Elica sarà disponibile nelle concessionarie dal 16 settembre al prezzo chiavi in mano di 14.000 euro, IVA compresa.

MOTORI BMW R nineT Scrambler: look vintage, anima moderna