Aprilia Shiver 900, divertimento a tutto gas

La naked di Noale cresce in cilindrata per garantire ancora più divertimento

Naked anticonformista, Aprilia Shiver 900 sicuramente ha un design che non passa inosservato: Dalle prese d’aria laterali che abbracciano il frontale fino al retrotreno compatto, con gli scarichi posizionati sotto la sella, le nuove sovrastrutture – coperture laterali del serbatoio, fianchetti, coda, parafango anteriore – ne rinnovano profondamente l’estetica.

La nuova bicilindrica si fa notare anche per le finiture che ne sottolineano l’indole marcatamente sportiva: il telaio, la molla dell’ammortizzatore e i coperchi per le teste dei cilindri sono ora verniciati in rosso.

Gli scarichi di Aprilia Shiver sono stati riprogettati: pur mantenendo il posizionamento sotto la sella, presentano ora la parte terminale del silenziatore più corta e orientata verso l’alto.

Il nuovo propulsore Euro 4 cresce fino a 900 cc dai 750 cc della prima versione. Un aumento conseguito grazie alla corsa aumentata: Aprilia ha incrementato soprattutto la curva di coppia ai medi regimi che arriva a 90 Nm a 6.500 giri. Il valore della potenza è in ogni caso apprezzabile e supera la soglia dei 95 CV.

Della Shiver esiste anche una versione depotenziata per patente A2. Shiver 900 si propone quindi come moto facile anche per i nuovi motociclisti, accompagnandoli nella personale evoluzione d’esperienza in sella.

Arriva su Aprilia Shiver 900 un traction control evoluto, regolabile nell’intervento su tre livelli ed escludibile, progettato per garantire massima sicurezza ma anche puro godimento nella guida brillante. L’Aprilia Traction Control è abbinato a un sistema ABS a due canali Continental dalla taratura sviluppata per non togliere nulla al divertimento nella guida sportiva ed è comunque escludibile.

Agilità e stabilità da primato grazie al telaio misto traliccio in acciaio/piastre in alluminio che contribuisce a creare una moto estremamente compatta e con il reparto sospensioni dotato all’ anteriore di una nuova forcella Kayaba, regolabile nell’idraulica in estensione e nel precarico molla, più leggera di quasi mezzo chilo rispetto alla prima versione e con steli da 41 mm e al posteriore con un mono montato lateralmente, infulcrato direttamente al forcellone, regolabile nel precarico molla e nel ritorno idraulico.

Il prezzo è di 8.590 euro.

MOTORI Aprilia Shiver 900, divertimento a tutto gas