Spia della temperatura dell’acqua: cosa fare se è accesa

Come comportarsi se la spia rossa della temperatura dell'acqua rimane accesa sul cruscotto

Quando l’automobile viene messa in moto, è possibile notare sul cruscotto, tra le varie spie che si accendono per qualche istante per poi spegnersi e rimanere spente subito dopo, anche la spia rossa della temperatura del liquido di raffreddamento del motore. L’icona di questa spia è rappresentata da un piccolo termometro immerso in un liquido, entrambi stilizzati. Nel caso in cui questa spia non dovesse spegnersi subito dopo la messa in moto dell’auto, o se dovesse accendersi improvvisamente durante la marcia, bisogna prestare seria attenzione, poiché la sua accensione indica un‘elevata temperatura del liquido di raffreddamento, con conseguente surriscaldamento del motore.

Sono varie le cause che possono determinare questa anomalia, e in molti casi si tratta di un problema facilmente risolvibile: può infatti capitare che la spia della temperatura dell’acqua si accenda dopo aver percorso una salita molto ripida, o quando si effettua una sosta molto lunga lasciando il motore acceso, ma anche quando ci si trova fermi per molto tempo nel traffico. In questi casi può bastare semplicemente fermare il veicolo, spegnere il motore e attendere che la temperatura torni a livelli normali prima di rimettere in moto. La spia in questo modo non dovrebbe più accendersi.

In molti altri casi, invece, l’accensione della spia può essere indice di problemi più gravi: ci potrebbe essere, infatti, un guasto del radiatore o della pompa dell’acqua, oppure una perdita d’acqua nell’impianto di raffreddamento. In questi casi, la cosa più importante da fare, è spegnere immediatamente l’auto, ed accertarsi che il motore non abbia già subito danni, controllando che dal cofano non ci siano fuoriuscite di vapore. Se siamo certi che il motore è salvo, possiamo procedere al controllo di eventuali perdite nel sistema di raffreddamento, verificando il livello del liquido refrigerante all’interno della vaschetta. Per fare ciò, è estremamente importante attendere almeno 15 minuti dallo spegnimento dell’auto per permettere al motore di raffreddarsi ed evitare ustioni.

In genere, la vaschetta del liquido si trova nel cofano anteriore vicino al radiatore: con l’auto parcheggiata in piano, svitiamo il tappo della vaschetta e controlliamo se il livello del liquido si trova tra il livello minimo e quello massimo (segnati con due tacche). Se il liquido è al di sotto del livello minimo, procediamo al rabbocco anche con semplice acqua. A questo punto si può ripartire, tenendo sotto controllo la spia della temperatura. Se, nonostante il rabbocco, la spia si accende nuovamente, sarà necessario rivolgersi tempestivamente ad un meccanico, che diagnosticherà la causa specifica del problema in officina.

Immagini: Depositphotos

MOTORI Spia della temperatura dell’acqua: cosa fare se è accesa