Scadenza revisione auto: tempi e regole

Chi possiede un'automobile deve tenere a mente queste 3 parole: scadenza revisione auto. Non trattandosi di una data ricorrente bisogna stare molto attenti a non dimenticarsene.

La revisione dell’automobile è un controllo obbligatorio previsto dal Codice della Strada.
E’ obbligatoria e indispensabile per certificare che il mezzo in nostro possesso è idoneo o meno a circolare.
Essa ha scadenze temporali ben definite dalla legge.
Vediamo ora alcune informazioni utili sulla scadenza della revisione auto.

I tempi della revisione del vostro veicolo variano se si tratta di un auto nuova o usata.
Infatti, in caso di auto nuova va fatta la prima volta dopo quattro anni dall’immatricolazione, dopodichè si deve rinnovare ogni due anni.
Il termine ultimo per la revisione è entro la fine del mese in cui è stata fatta la prima immatricolazione.
Per semplicità facciamo un esempio pratico:
Un auto immatricolata per la prima volta a gennaio 2016 dovrà essere sottoposta a prima revisione entro il 31 gennaio 2020, esattamente 4 anni dopo.
Dalla seconda revisione in poi, le scadenze cadranno ogni 2 anni per cui, secondo il nostro esempio, le revisioni dovranno essere eseguite entro i 31 gennaio degli anni 2022, 2024, 2026 e così via di due in due.

La nostra attenzione si è focalizzata sulle automobili ma queste scadenze sono valide anche per altre tipologie di veicolo come moto, scooter, camper, furgoni, camion e rimorchi inferiori alle 3,5 tonnellate di peso. Per rimorchi superiori a questo peso, mezzi con più di 9 posti, taxi, ambulanze, pullman e veicoli NCC (Noleggio Con Conducente) la revisione va effettuata ogni anno.
Per le auto d’epoca è prevista la revisione ogni due anni.
Esiste anche la revisione straordinaria:
Si tratta di un controllo richiesto dall’Ufficio Dipartimento dei Trasporti Terrestri in seguito ad un incidente, dietro segnalazione della Polizia Stradale.

E’ molto importante ricordarsi la scadenza della revisione ma nulla vieta che sia possibile scordarsene, può capitare.
Se doveste scoprire che la revisione è scaduta da tanto tempo, l’unica soluzione è effettuarla presso un centro specializzato il prima possibile. Il rischio in cui si può incorrere è di venir fermato dalla Polizia Stradale e di conseguenza, subire una pesante sanzione, dato che non si può circolare con la revisione scaduta.
Le sanzioni vanno dai 159€ ai 639€.

Il consiglio è di segnarvi sempre la scadenza della revisione per non incappare in spiacevoli situazioni.
Anche perchè in caso di incidente con revisione dell’auto scaduta l’assicurazione non vi coprirà.

 

MOTORI Scadenza revisione auto: tempi e regole