Rinnovo patente ogni quanti anni?

Il rinnovo della patente B va eseguito con tempistiche compatibili all'età del soggetto, andiamo a scoprire dove, come e quando!

Le normative in merito al rinnovo della patente di guida sono sempre in continuo cambiamento, con nuove procedure e iter che vengono modificati nel corso dei mesi. In questa guida parleremo solo delle normative e delle tempistiche di rinnovo della patente di tipo B.

Ogni quanti anni rinnovare la patente?

In base all’età variano anche le tempistiche di rinnovo che riassumeremo:

  • Rinnovo ogni 10 anni fino all’età di 50 anni.
  • Rinnovo ogni 5 anni per età comprese tra i 50 e i 70 anni.
  • Rinnovo ogni 3 anni per età comprese tra i 70 e gli 80 anni.
  • Rinnovo ogni 2 anni per età superiori agli 80 anni.

Nuova patente direttamente a casa, aboliti i tagliandi adesivi

Dal primo Gennaio 2014 è entrata in vigore una nuova normativa per il rinnovo della patente che prevede l’eliminazione dei tagliandi adesivi che venivano applicati sulla stessa una volta conseguito il rinnovo. Il motivo è molto semplice: si usuravano facilmente rendendo difficoltosa la lettura. Con il rinnovo della patente la tessera verrà sostituita fisicamente con una nuova che permetterà di leggerne in modo chiaro la validità anche nell’ipotesi di un cambio di residenza. La nuova patente arriverà direttamente a casa tramite posta assicurata con un costo da sostenere di 6,86 euro.

Quali sono I documenti richiesti e l’iter da seguire per il rinnovo della patente

Per il rinnovo della patente è necessario possedere alcuni documenti e produrne alcuni. Se vogliamo procedere in modo autonomo al rinnovo della patente di guida dobbiamo effettuare due versamenti in posta, dove troveremo dei bollettini precompilati. Gli stessi bollettini sono reperibili negli uffici della motorizzazione civile. Uno sarà dell’importo di 10,20 euro intestato al Dipartimento dei Trasporti Terrestri sul C/C 9001, l’altro avrà un importo di 16,00 euro a titolo di imposta di bollo sul C7C 4028.

Visita medica

La visita medica è indispensabile per attestare la perfetta salute psico-fisica del soggetto ed è necessaria per conseguire correttamente il rinnovo. La visita medica si paga direttamente in sede di controllo e il suo costo varia in base alla struttura a cui ci si rivolge; è necessario possedere e mostrare patente di guida, carta d’identità valida o passaporto, tessera sanitaria, due foto formato tessera uguali e la ricevuta dei due bollettini pagati in posta di 10,20 euro e 16 euro. Nel caso in cui il soggetto faccia abitualmente uso di occhiali da vista è necessario portarli alla visita. La visita medica la si può prenotare alla ASL presente nel territorio di residenza o in alternativa ci si può rivolgere ad uno studio medico autorizzato dalla motorizzazione, nel quale caso troveremo una lista di medici autorizzati proprio alla motorizzazione.

Alternative semplici al rinnovo della patente

Se abbiamo poco tempo per sbrigare le pratiche per il rinnovo della patentepossiamo delegare il tutto ad una scuola guida oppure ad un’agenzia di pratiche auto che fisseranno il giorno della visita medica alla quale dovremo presentarci. In questo caso il costo complessivo del rinnovo sarà sicuramente superiore rispetto ad eseguire la procedura in autonomia; I costi possono oscillare molto a seconda di chi andremo a interpellare.

MOTORI Rinnovo patente ogni quanti anni?