Revisione: in cosa consiste e perché farla

La revisione auto è una lista di operazioni da fare per controllare lo stato di salute della vettura. Ma siamo sicuri di sapere in cosa consiste?

Avere una macchina è bello, ma quanta fatica! Come tutte le cose ha bisogno di manutenzione: dopo l’assicurazione e il tagliando, una delle cose a cui non possiamo sottrarci è la revisione, poichè è obbligatoria. E’ una procedura di controllo sui veicoli, atta a verificarne il grado di sicurezza, l’indice di rumorosità e il livello di emissioni inquinanti. Tutte queste caratteristiche, devono, secondo il Codice della Strada sui veicoli a motore, rispettare certi standard prescritti da normative internazionali e nazionali.

C’è da specificare che revisione e tagliando, spesso confusi tra di loro, sono due cose coompletamente diverse tra loro. Mentre la prima è prevista dalla Motorizzazione Civile con il quale si specifica che il veicolo sia idoneo a circolare, il tagliando è atto a controllare lo stato di usura delle componenti meccaniche ed elettroniche del veicolo. L’altra fondamentale differenza sta nel fatto che la revisione è obbligatoria (sono anche previste sanzioni in caso di mancata revisione) mentre il tagliando è a discrezione del proprietario.

Ma in cosa consiste nello specifico la revisione?
I dispositivi da controllare vanno dai dispositivi di frenatura (freno a mano, di servizio) allo sterzo (cuscinetti, fissaggio, stato meccanico), dai dispositivi di visibilità (vetri, specchietti, lavavetri) all’impianto elettrico (proiettori, luci, indicatori). Sono sottoposti a una particolare attenzione assi, pneumatici, sospensioni e telaio (carrozzeria, porte, serrature, serbatoio) e tutto quello che possa far pensare a effetti nocivi (rumori, gas di scarico). Ovviamente sono di particolare importanza anche quelle parti relative all’identificazione veicolo (targa, telaio) e alla revisione di altri equipaggiamenti (avvisatore acustico, cinture anteriori e posteriori ove sia presente predisposizione).

Al termine della revisione verrà emesso un tagliando adesivo da apporre sulla Carta di Circolazione. Tale tagliando conterrà una dicitura che attesta il livello di idoneità del veicolo: “revisione regolare”, “revisione ripetere” o “revisione ripetere-sospeso dalla circolazione”. Nell’ultimo caso il veicolo non è idoneo e dovrà essere riportato in officina per ripetere la revisione, inoltre il potrà essere utilizzato solo per andare dal meccanico a una velocità non superiore di 40 km/h.

Cosa importante da ricordare è che la revisione va fatta dopo quattro anni, per quanto riguarda la prima volta, e ogni due anni per tutte le volte successive.
Inoltre è possibile farla in officine raccomandate o in officine di fiducia.

Immagini: Depositphotos

Auto

MOTORI Revisione: in cosa consiste e perché farla