Problemi a ripartire con l’auto: cosa fare se la macchina è ingolfata

Avete buona manualità? Ecco come far ripartire l'auto ingolfata in pochi passaggi

Uno dei problemi in cui ci possiamo trovare coinvolti quando si è alla guida della propria auto, può essere la macchina ingolfata. Per quanto si possa aspettare e votarsi alla speranza, senza intervenire sul mezzo, l’auto non ripartirà mai.

Come capire che la vettura è ingolfata ?
Quando capita questo problema, lo si riconosce perché nel caso siamo in movimento l’auto si spegne di colpo, e quando si va a ripartire il motore gira a vuoto.

Come fare però per rimettere la macchina in sesto, e riprendere il viaggio che stavamo facendo? Dipende da diversi fattori, e soprattutto dal tipo di motore che monta l’autovettura.

Ecco elencate le operazioni da compiere:
la prima cosa da fare, è evitare di farsi prendere dal panico e cercare insistentemente di far accendere il motore, è inutile e può peggiorare la situazione.
Detto questo la prima cosa da capire è come funziona il sistema di accensione.

Controllate la situazione delle candele, se sono bagnate sarà impossibile che si crei la scintilla in grado di far ripartire il motore della macchina. Per cui fatta questa verifica, e accertato che le candele siano da asciugare dobbiamo fare un distinguo importante.
Qualora siate abili nel lavoro manuale e nel fai da te, potete smontare le candele e asciugarle bene, per poi rimontare il tutto con attenzione e riprovare a mettere in moto. Se avete seguito tutti i passaggi con cura, la vostra auto ripartirà come se non fosse successo niente.
Se invece non avete praticità di questo genere, e non avete le capacità e le conoscenze per mettere le mani su una macchina, rivolgetevi ad un officina meccanica dove troverete senza dubbio un esperto che sa quello che fa.

Se l’auto dopo il lavoro sulle candele non è ripartita, ci sono due vie da seguire:
– Se la vostra auto è a carburatore, azionate l’aria e date via al gas, l’aria aiuterà il deflusso del carburante permettendo al motore di ripartire.
– Se invece si tratta di un veicolo a iniezione, dovrete farla partire senza utilizzare assolutamente l’acceleratore.
In questa tipologia di auto, dare gas invierebbe ancora carburante laddove già è in eccesso, peggiorando ancora di più la situazione.

Utilizzando la frizione al posto dell’acceleratore, sarà direttamente la centralina della macchina a bilanciare a pieno il rapporto tra la quantità di aria e quella del carburante, permettendo al motore di potersi riavviare.
Importante è che prima di fare qualcosa, dobbiamo essere sicuri di quello che andremo a fare sulla vettura.
I sistemi che permettono al motore di funzionare sono complessi per chi ne sa poco di meccanica, quindi prima di rischiare di fare danni più grandi di quello che sono, rivolgersi ad un esperto del settore.

Immagini: Depositphotos

MOTORI Problemi a ripartire con l’auto: cosa fare se la macchina è&nbs...