Pneumatici : 12 Mila controlli, il 7% ha le “gomme liscie”

Le gomme lisce sono un vero pericolo per gli automobilisti, fintanto che possono causare gravi incidenti. Per questo bisogna cambiarli il prima possibile

Le gomme lisce fanno perdere alla macchina l’aderenza sulla strada e spesso rappresentano un grave problema per la sicurezza automobilistica. Un’automobile che abbia consumato completamente gli pneumatici ci metterà più tempo per frenare, e come conseguenza aumenterà anche la probabilità di effettuare degli incidenti mortali . Del problema l’auto può risentirne anche durante la percorrenza di una curva, o di un tratto di strada molto pericoloso. Effettuando una salita, il motore dovrà fare uno sforzo maggiore per far arrivare la macchina in cima. Come conseguenza si avrà un aumento dei consumi del carburante.

In discesa, invece, le gomme lisce richiederanno un maggior sforzo ai freni, che dovranno controllare il moto dell’automobile perché la macchina si fermi in tempo. In caso di pioggia le gomme lisce rappresentano la causa di problemi ancor maggiori, in quanto, a contatto con l’acqua, possono far perdere al veicolo una qualsiasi aderenza con l’asfalto. Nonostante i pericoli per l’automobile e la salute dei conducenti a causa dell’usura delle gomme siano tantissimi, le verifiche effettuate in più di 42 province italiane mostrano dei dati alquanto allarmanti.

La Polizia Stradale ha effettuato più di 12.000 controlli sugli pneumatici di varie categorie di veicoli, dalle autovetture ai veicoli leggeri, oltre che delle roulotte. Su 12.000 veicoli, il 7% ha avuto le gomme lisce. Approssimando e facendo i dovuti calcoli, si può persino affermare che 1 veicolo su 10 in Italia abbia le gomme completamente usurate. Tale cifra era pari a circa 3,5% nel 2015: una crescita allarmante, che di fronte alla crisi economica mostra come gli italiani tendano a risparmiare persino sulla sicurezza della propria vita.
Oltre al 7% dei cittadini che viaggiano con le gomme lisce, un altro 6% di automobilisti si serve di pneumatici non adatti alla circolazione stradale.

Questa cifra aumenta fino al 15% per quanto riguarda i veicoli leggeri. Il problema maggiore in questo caso riguarda il cambio di pneumatici in relazione alla stagione: gli automobilisti, difatti, non vogliono recarsi presso le officine a cambiare le gomme, passando da quelle invernali a quelle estive. Di fronte ai dati statistici individuati, la Polizia Stradale e vari enti consigliano ai cittadini di non risparmiare sulla sicurezza e di effettuare i dovuti cambi il prima possibile. Tra le “peggiori città” d’Italia, si trovano Lecco (con il 35% di pneumatici lisci), Milano (oltre l’1/4 del totale) e Verona, con il circa 24%.

MOTORI Pneumatici : 12 Mila controlli, il 7% ha le “gomme liscie&#...