Patente: cosa fare alla scadenza e cos’è il codice causale per il rinnovo della patente

Il codice causale, nel rinnovo della patente, può creare dubbi, ma inserirlo correttamente è semplicissimo

Una volta conseguita la patente di guida, questa non è certamente valida per tutta la vita. Il rinnovo della patente è disciplinato dall’Articolo 126 del Codice della Strada. Le scadenze variano in base alla categoria di appartenenza del veicolo e, soprattutto, all’età del conducente. Dal 2014, poi, ci sono stati un po’ di cambiamenti che tutti gli automobilisti sono costretti a rispettare per procedere al rinnovo della propria patente di guida. Il costo da sostenere è pari a 25 euro. Il rinnovo può richiedersi non prima dei 4 mesi dalla data di scadenza.

Per prima cosa è importante conoscere la validità delle diverse tipologie di patente . Le patenti di categoria A e B sono valide 10 anni fino al cinquantesimo anno di età, 5 anni dai 50 ai 70 anni, 3 anni dopo i 70 anni e 2 anni dopo gli 80 anni.
La patente C (C1, C1E, CE) è valida 5 anni fino a 60 anni, 2 anni tra 60 e 68 anni mentre il rinnovo è vietato dopo i 68 anni. La patente D (D1, D1E, DE) prevede un rinnovo ogni 5 anni fino a 60 anni mentre è necessario ogni anno fino al sessantottesimo anno. Successivamente, però, non è assolutamente prevista la possibilità di rinnovare la patente. Ci sono, poi, le patenti speciali che hanno scadenze differenti.

Il costo da sostenere per il rinnovo delle patenti più diffuse (ovvero la A e la B) è pari ad un totale di 25 euro. Questo comprende i 16 euro da versare a titolo di bollo con pagamento sul conto corrente postale 4028 intestato al Dipartimento dei Trasporti Terrestri e i 9 euro da versare sul conto corrente postale 9001 con codice di causale versamento per il rinnovo della patente 002 a titolo di diritto di motorizzazione. Chi non rinnova la propria patente e viene sorpreso a circolare è soggetto al ritiro della patente oltre che ad una multa che può arrivare a circa 600 euro.

Nell’ambito delle patenti esistono diversi codici causale da inserire nei bollettini nel momento in cui si effettua il pagamento per poter avere diritto ad un particolare servizio. Si è visto come nel caso del rinnovo della patente, tale codice sia 002. Per il rilascio il codice sarà 20 o 21 a seconda che si tratti di esame teorico o pratico, per la richiesta di duplicato per smarrimento andrà inserito il codice 2E, per duplicato a causa di deterioramento, invece, è 2F. Per la revisione della patente, poi, si inserisce il codice 2R. Sarà, invece, 2L per una conversione estera e 2N per un riconoscimento.

Immagini: Depositphotos

MOTORI Patente: cosa fare alla scadenza e cos’è il codice causale per ...