Non solo climatizzatore: come proteggersi dal caldo in auto

L'aria condizionata dell'auto è fondamentale perchè evita di guidare al caldo durante i mesi più caldi e con temperature che possono provocare colpi di calore

L’aria condizionata dell’auto non è l’unica maniera per proteggersi dalla calura estiva. E’ più che giusto affermare che un’auto dotata di sistema di climatizzazione permette di viaggiare più comodi, tranquilli e restando freschi nonostante le temperature esterne siano torride. In estate vengono registrati innumerevoli casi di malori, svenimenti o collassi provocati dal caldo eccessivo. Mantenendo una temperatura consona all’interno dell’abitacolo si evitano forti sbalzi termici. Prima di tutto non è conveniente mettersi in viaggio i giorni da bollino rosso. C’è da sapere che l’asfalto è il peggior nemico degli automobilisti perchè assorbe calore e dà vita all’odiatissimo effetto “isola di calore”. Tuttavia, il climatizzatore non è l’unico modo per stare al sicuro, ci sono altri accorgimenti che possono essere presi.

Quando non si ha un box coperto a disposizione e ci si trova su un suolo di nostra proprietà, possiamo installare un piccolo gazebo per proteggere l’auto quando si trova in sosta. Se il suolo non è nostro dobbiamo proteggere la plancia, il cruscotto e il volante con una semplice cortina riflettente acquistabile presso qualsiasi supermercato e spendendo pochissimi soldi. Questo articolo è consigliato a chi ha interni in pelle, ma è adatto a tutti. Bisogna ricordare che gli interni scuri assorbono molto calore e la cortina svolge la funzione di riflettere il caldo e ombreggiare l’ abitacolo. Dunque, sulla parte anteriore si posiziona la cortina, mentre sui vetri posteriori e sul lunotto si fissano delle pellicole oscuranti. In questa maniera tutto l’abitacolo risulta più fresco e protetto dal caldo.

Quando l’auto ha sostato per qualche ora sotto il sole e la calura estiva, apriamo le portiere, attiviamo l’aria condizionata al massimo e facciamo arieggiare per qualche minuto. La temperatura interna di un veicolo lasciato al sole può essere maggiore di 10-15 °C rispetto alla temperatura esterna. Infine ci sono altri due piccoli accorgimenti da prendere quando arrivano i mesi più caldi della stagione. Prima di tutto portare sempre con sé una bottiglia d’acqua ghiacciata e una fredda così da idratarsi al meglio e non dover bere acqua calda. In secondo luogo, quando ci si trova in auto con il climatizzatore acceso, la temperatura interna non deve mai superare i 22-25 °C, così si evitano dolori legati al condizionatore.

MOTORI Non solo climatizzatore: come proteggersi dal caldo in auto