La bici: come trasportarla in auto

Ecco come trasportare la nostra bici in auto senza danneggiarla.

Per trasportare la vostra bicicletta in auto la scelta migliore è smontare entrambe le ruote, in modo che il telaio ingombri meno spazio possibile. Bisogna far molta attenzione al cambio quando si smontano le ruote. Per quella posteriore la catena deve essere posizionata il più vicino possibile al pignone più piccolo, una volta smontata l’ideale sarebbe spostare il cambio verso l’interno per evitare danni. Il cambio è la parte più esposta della bici.

Molto importante è la posizione del telaio, se si dispone di un portabagagli ampio e/o rivestimenti interni robusti e lavabili, va messo di piatto sul fondo con il lato guarnitura in alto. Non caricate troppo il telaio appoggiandovi bagagli troppo pesanti ed è indispensabile che la posizione sia stabile.

Un’altra soluzione sarebbe quella di montare il vostro mezzo su apposite portabicicletta sul tettuccio o sul retro dell’auto. Il portabicicletta posteriore, infatti, protegge la bici dall’impatto col vento e riduce l’ingombro totale dell’auto. Ricordate però che il portabicicletta riduce l’aerodinamicità dell’auto e aumenta i consumi.

Il cambio è l’elemento più fragile ed esposto della bici. Per questo quando si carica o si scarica la bici bisogna far molta attenzione, un’operazione maldestra potrebbe deformare il supporto che fissa il cambio al telaio, un pezzo molto morbido che si “sacrifica” per salvare il telaio in queste situazioni. Un errore del genere rende la bicicletta inutilizzabile in assenza di un ricambio.

Per un corretto trasporto della bicicletta esistono borse apposite da viaggio. Potete altrimenti smontare sella e manubrio per risparmiare ancora più spazio. Ovviamente prima di intraprendere un viaggio bisogna controllare la pressione delle gomme dell’auto, che è alterata dal peso della bici.

Immagini: Depositphotos

MOTORI La bici: come trasportarla in auto