Entro il 15 maggio vanno tolte le gomme invernali. Cosa si rischia se non lo si fa

Entro il 15 maggio gli pneumatici invernali devono essere sostituiti. Ecco cosa rischia chi non lo fa

Per chi ha montato le gomme invernali è arrivato il momento di toglierle. Entro il 15 maggio infatti gli pneumatici di questo tipo devono essere sostituiti. Secondo le norme del Codice della strada dal 15 aprile c’è l’obbligo di sostituzione delle gomme utilizzate nei periodi più freddi dell’anno. Gli automobilisti hanno un mese di tempo da questa data per montare le gomme estive (o quelle che sono indicate per tutte le stagioni). Il termine ultimo dunque scade il 15 maggio prossimo.

Ma cosa rischia chi non sostituisce subito le gomme invernali? In realtà gli pneumatici invernali possono essere lasciati se presentano un indice di velocità uguale oppure superiore a quello che viene indicato sulla carta di circolazione. Se invece non rispettano questi requisiti devono essere sostituiti per forza entro il 15 maggio. Cosa rischiano gli automobilisti che viaggiano con le gomme invernali dopo questa data? Prima di tutto ne va della sicurezza, perché anche se l’indice di velocità è corretto, il battistrada rischia di logorarsi più velocemente, mentre il tempo di frenata si allunga, a causa delle temperature superiori ai 20 gradi.

Nel caso di un controllo fra metà maggio e ottobre inoltre si rischiano multe che vanno da 422 sino ai 1.695 euro, con il possibile ritiro della carta di circolazione (perché il veicolo è considerato non conforme) e l’obbligo di prova e visita nella sede più vicina della Motorizzazione Civile.

Per quanto riguarda gli pneumatici invernali dunque tutto dipende dunque la codice di velocità. Ma di cosa si tratta? Questo indice segnala la velocità a cui la gomma può trasportare un carico che sia corrispondente al suo codice di carico nelle condizioni che vengono specificate dal produttore. Facciamo un esempio: se l’auto presenta una velocità dichiarata di 200 km/h, il codice di velocità dovrà essere superiore oppure uguale a U, che appunto corrisponde a 200 km/h. L’indice di carico invece è un indice che viene associato al massimo carico possibile sulla gomma alla velocità che viene specificato dal relativo codice di velocità nelle condizioni dettate dal produttore.

MOTORI Entro il 15 maggio vanno tolte le gomme invernali. Cosa si rischia se ...