Cosa significa la sigla mit uco sulla patente

MIT sta per Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e UCO per Ufficio Centrale Operativo

L’Ufficio Centrale Operativo ha sede a Roma presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. È l’ufficio deputato al rilascio dei duplicati delle patenti di guida qualora queste vengano malauguratamente smarrite o rubate. Questa sigla, infatti, non appare su tutte le patenti, ma soltanto in quelle che sono state duplicate.

Le forze dell’ordine presso le quali è stata fatta la denuncia di furto o smarrimento, ad esempio la polizia, sono le stesse incaricate di fare la richiesta del duplicato presso l’UCO. Nel caso in cui l’originale venisse ritrovato ma la richiesta sarà già stata inoltrata, questo dovrà essere distrutto.

In attesa che la nuova patente
venga spedita al proprio domicilio, verrà rilasciato un foglio provvisorio di circolazione. Ad indicare che si tratta di un duplicato dell’originale, sul retro di queste patenti è stampato il codice 71.

Le patenti rilasciate dall’UCO presentano una numerazione diversa rispetto a quelle rilasciate dai singoli uffici provinciali. I numeri delle patenti duplicate a seguito di furto o smarrimento, infatti, saranno preceduti dalla sigla “UCO”, ad esempio UCO8877874W.

Il costo dell’operazione prevede i diritti della motorizzazione e le spese postali, da riscuotere al momento della consegna da parte del postino. Se entro 45 giorni dalla data del foglio di circolazione provvisorio, il duplicato della patente non fosse ancora arrivato al proprio domicilio, bisogna telefonare al seguente numeroverde per richiedere informazioni:
800/232323.

Esistono comunque delle circostanze per le quali l’UCO non sempre può intervenire. Ad esempio, se la scadenza della patente che bisogna duplicare non risulta nell’Archivio Informatico Nazionale o se non vi risulta il numero della patente, bisogna recarsi agli uffici della
motorizzazione civile.

La procedura è la seguente: bisogna innanzitutto presentare l’originale del permesso provvisorio di guida e della denuncia di furto o smarrimento rilasciati dall’autorità di Polizia. Altrimenti, è sufficiente l’autocertificazione di resa denuncia.

Si devono presentare, inoltre, due fotografie recenti formato tessera su sfondo bianco, a capo scoperto e firmate sul retro. Il denunciante dovrà anche esibire uno dei propri documenti d’identità valido.

Bisognerà infine compilare e firmare il modello TT 2112. Nel caso in cui non siete possibilitati a recarvi alla Motorizzazione, potete incaricare un’altra persona: bisogna aggiungere una delega in carta semplice e una fotocopia d’identità del titolare della patente, mentre il delegato dovrà esibire il proprio documento.

Un’ultima puntualizzazione, i cittadini extracomunitari dovranno esibire il permesso di soggiorno in originale e in corso di validità.

Immagini: Depositphotos

MOTORI Cosa significa la sigla mit uco sulla patente