Come recuperari i punti persi sulla patente

Recuperare i punti patente persi per via delle più varie occasioni può portare l'automobilista ad avere il saldo iniziare e non incorrere più in penalità

Recuperare i punti patente è necessario perché questo documento non venga revocato. Arrivati a zero punti, l’automobilista dovrà sostenere l’esame di teoria e di pratica, frequentando un apposito corso presso una normale scuola di guida . Per questo è necessario controllare il saldo, senza lasciarsi sfuggire le eventuali perdite. Ma è anche oltremodo utile sapere come è possibile recuperare i punti patente persi. Il recupero dei punti può comportare alcune spese.

Queste variano in base alla scuola di guida che si frequenta per recuperare i punti patente, ma generalmente sono compresi tra i 150 e i 400 euro. Alla fine del corso l’automobilista dovrà svolgere un esame composto da due parti. Una di queste sarà un quiz a carattere teorico, e l’altra è di tipo pratico. In una sola volta è così possibile recuperare fino a 6 punti patente. È prevista un’eccezione per tutti coloro che sono in possesso di una patente a carattere professionale.

Chi possiede una patente professionale avrà modo di recuperare fino a 9 punti patente durante un solo corso. La durata dei corsi varia in base alla tipologia della patente. Così, per le categorie A e B il corso dura 12 ore, mentre per le patenti C, D, DE, KA e KB il corso ha una durata pari a 18 ore. L’esame può essere sostenuto soltanto da chi ha perso più di 5 punti patente tramite una violazione del Codice della Strada, e che nell’anno successivo ha subito altre 2 perdite pari a 5 punti ciascuna. Per le perdite minori è previsto un sistema a premi diverso.

Per esempio, i neopatentati avranno un punto recuperato sulla patente per ogni anno senza sanzione per tre anni di fila. Dopo i primi tre anni con 3 punti recuperati, si potranno avere due punti per due anni trascorsi senza sanzioni. Il massimo possibile dei punti è pari a 30. Bisogna comunque ricordarsi, che ogni decisione da parte degli agenti della Polizia Stradale può essere contestata in un’adeguata sede. L’automobilista che ritiene di non aver violato alcuna norma del Codice della Strada può presentare il ricorso presso un Giudice di Pace o presso la Prefettura della zona in cui avvenuta la violazione.

MOTORI Come recuperari i punti persi sulla patente