Come eseguire lo spurgo dell’impianto frenante

Eseguire lo spurgo dell'impianto frenante è una operazione da eseguire con cadenza regolare per mantenere efficiente la frenata ed evitare costi di manutenzione indesiderati.

Spurgare e sostituire l’olio dell’impianto frenante è un intervento da eseguire con cadenza regolare in quanto l’olio dei freni essendo igroscopico assorbe umidità, corrodendo le tubazioni rigide del circuito e ossidando e bloccando internamente sia i cilindretti che azionano le ganasce che le pinze installate sui freni a disco con tutte le conseguenze del caso. I sintomi di un olio freni esausto vanno ricondotte ad una sensazione di frenata spugnosa o gommosa  dovuta alla presenza di acqua (umidità) che a differenza dell’olio è notoriamente comprimibile. Ricordiamoci sempre che operare sui freni è un’operazione delicata e se eseguita in modo superficiale compromette la nostra sicurezza e quella degli altri, se siamo alle prime armi è necessario l’aiuto di un amico con più esperienza.

Prepariamoci alla sostituzione dell’olio

Individuiamo prima di tutto la vaschetta del rabbocco dell’olio dei freni, svitiamo il tappo e diamo un’occhiata al colore del fluido. Se risulta molto scuro procediamo ad una ispezione visiva dei cilindretti, delle pinze e dei tubi flessibili in gomma e assicuriamoci che non ci siano perdite. Se uno o più di questi elementi risultano vecchi e usurati possono dare luogo a gravi malfunzionamenti. Procuriamoci l’olio adatto al nostro veicolo, fornendo all’autoricambi i dati del nostro veicolo. E’ consigliabile far uscire tutto l’olio esausto dal circuito ed eseguire un lavaggio con olio nuovo. Ricordiamoci di non disperdere l’olio esausto nell’ambiente in quanto è una pericolosa sostanza che danneggia flora e fauna, piuttosto portiamolo ad un centro di raccolta designato che si occuperà di smaltirlo nel modo corretto.

Individuiamo le valvole di sfiato

Individuiamo le valvole di sfiato posizionate nel retro della ruota e procuriamoci un tubo trasparente per eseguire lo spurgo, assicurandoci che si incastri perfettamente nelle stesse senza far fuoriuscire il liquido che è corrosivo per la vernice e per le lamiere dell’auto.

Spurgare l’impianto dei freni in due

Possiamo farci aiutare da un amico che possiamo posizionare sul sedile del guidatore e indicargli quando pompare sul pedale del freno; dopo una decina di pompate gli chiediamo di fermarsi e di mantenere frenato. A questo punto dovremo aprire la valvola di sfiato a partire dalla più distante rispetto la pompa dei freni; l’amico dovrà a questo punto spingere fino in fondo il pedale del freno in modo da permettere la fuoriuscita dell’aria intrappolata nell’impianto. L’operazione deve essere ripetuta su tutte le valvole di sfiato più volte, tendendo d’occhio il livello del liquido nella vaschetta, in quanto se dovesse esaurirsi manderemo in circolo nuova aria. Il pedale del freno inizierà a diventare più duro a mano a mano che l’aria uscirà dal circuito.

Spurgare l’impianto dei freni da soli

Se non abbiamo alcun amico o esperto che può assisterci possiamo ingegnarci e dotarci di un tubo trasparente molto lungo che dalla valvola di sfiato più distante arrivi fino alla vaschetta di rabbocco. Una volta eseguito il lavaggio dell’impianto con olio nuovo, o nel caso in cui fosse molto sporco con prodotti specifici, possiamo iniziare a pompare sul pedale del freno per mettere in circolo il nuovo fluido e mano a mano riempire la vaschetta. Quando il lungo tubo che va dalla valvola alla vaschetta è colmo di olio e il livello della vaschetta segnala tra il massimo e il minimo inizia lo spurgo vero e proprio; non dovremo fare altro che pompare fino a quando tutta l’aria del circuito non sarà stata rimossa. La procedura va effettuata per tutte le valvole di sfiato più volte, per essere sicuri di aver rimosso completamente l’aria intrappolata nel circuito. Per questa procedura ovviamente è necessaria una maggior quantità di olio freni, ma ci consente di effettuare lo spurgo senza l’intervento di amici e/o familiari.

MOTORI Come eseguire lo spurgo dell’impianto frenante