Quali auto possono guidare i neopatentati

Quali auto possono guidare i neopatentati?

La riforma del codice della strada, nel 2015, riguarderà anche le norme relative alla guida delle auto per neopatentati. Il disegno di legge delega per la riforma del Codice della strada, approvato il 23/7/2014 in Commissione Trasporti della Camera, prevede modifiche entro la prima metà del 2015 alle limitazioni che riguardano i neopatentati alla guida.

LA SITUAZIONE OGGI

Ad oggi per il primo anno dal rilascio della patente non è consentita la guida di autoveicoli con potenza superiore a 55 kw/t e 70 kw complessivi.

COME CAMBIA

In futuro (si parla di metà 2015) la disposizione che non permette ai neopatentati di guidare auto con rapporto potenza/peso superiore ai 55 kW/t e con un massimo di 70 kW, non sarà applicata nel caso in cui il neopatentato si mettesse alla guida affiancato da una persona di età inferiore ai 65 anni, in possesso di patente da almeno 10 anni. (Le regole applicate per i neopatentati riguarderanno anche i guidatori di età superiore agli 80 anni in possesso dei requisiti psicofisici). La medesima disposizione, che oggi ha validità di un anno, avrà una durata di 6 mesi se il neopatentato non commetterà alcuna infrazione con decurtazione di punti della patente.

LE MULTE

In base all’articolo 117 C.d.S. comma 5, il titolare di patente italiana che guidi auto ad alte prestazioni nel primo anno dal conseguimento della patente B è sanzionabile con una multa dai 160 ai 641 euro e sospensione della patente da 2 a 8 mesi. La stessa sanzione sarà prevista per il minore autorizzato alla guida accompagnata che guidi veicoli ad alte prestazioni.

MOTORI Quali auto possono guidare i neopatentati