Assicurazione auto: in arrivo uno sconto. Come ottenerlo

Grazie ad una nuova legge gli automobilisti potranno ottenere uno sconto da una qualsiasi assicurazione

Buone notizie per gli automobilisti: è in arrivo la possibilità di avere uno ‘sconto’ per l’assicurazione auto. Alla Camera dei dei Deputati è infatti stato approvato l’emendamento 6-bis al Ddl Concorrenza che prevede, tra l’altro, che gli automobilisti che non fanno incidenti per 5 anni consecutivi e accettano l’installazione della scatola nera, pagheranno una tariffa assicurativa inferiore alla media italiana.

Lo sconto in questione verrà applicato indipendentemente dalla regione di residenza dell’automobilista, con le varie compagnie assicurative che dovranno adeguarsi automaticamente. ”

“Con il voto sulle Rc auto, s’introduce una novità straordinaria – le parole di Silvia Fregolent, vice-presidente del Partito Democratico e relatrice del provvedimento, e Leonardo Impegno, deputato Pd – Se da un lato si colpiscono i vizi e le storture del mercato assicurativo (le lungaggini nei tempi, le incertezze, i testimoni di comodo), dall’altro si premiano i comportamenti virtuosi. I cittadini onesti, e in modo speciale quelli del Sud che fino a ora sono stati i più penalizzati, verranno premiati e non più bastonati”.

“Non c’è nessuna richiesta di modifica in seconda lettura, quindi, ora, auspichiamo che il Senato proceda nel modo più rapido possibile all’approvazione definitiva del provvedimento, in modo che, dopo vent’anni di inconcludenti propositi, il governo e il Partito Democratico possano finalmente mettere fine a un’ingiustizia”, hanno concluso Fregolent e Impegno.

Sempre per quanto riguarda l’assicurazione è poi in dirittura d’arrivo un’altra storica novità: dopo il tagliandino della tassa di proprietà, dal parabrezza dell’auto sparisce anche la ricevuta dell’assicurazione. Dal 18 ottobre gli automobilisti non saranno infatti più obbligati ad esporre il tagliando che certifica il pagamento dell’assicurazione obbligatoria e i controlli saranno fatti elettronicamente.

La verifica della copertura assicurativa verrà effettuata attraverso la verifica della targa, nel corso dei posti di blocco attuati dalle Forze dell’Ordine o utilizzando i dispositivi di controllo a distanza come i tutor, gli autovelox e le telecamere posizionate in prossimità dei varchi ZTL che abbineranno automaticamente la targa con il registro delle polizze assicurative RC Auto. Sarà obbligo della compagnia di assicurazione inviare le informazioni alla banca dati delle coperture assicurative creata dall’Ania, chiamata Sita.

Da questo database, le informazioni confluiranno nel database della Motorizzazione civile che contiene i dati sui veicoli immatricolati. L’incrocio delle informazioni contenute nelle due banche dati consentirà alle Forze dell’ordine di sapere in pochi secondi chi è regolarmente assicurato e chi no. Così facendo per i trasgressori sarà difficile evitare multe decisamente salate che vanno da 841 a 3.366 euro, senza peraltro considerare l’immediato sequestro del mezzo.

Ti è piaciuta questa #bellastoria? Condividila con i tuoi amici!

MOTORI Assicurazione auto: in arrivo uno sconto. Come ottenerlo