L’Olanda verso un futuro senza auto a benzina e gasolio

Primo passo in Olanda per l'addio ad auto a gasolio e benzina: ma ci pensano anche Germania e Gran Bretagna

Un futuro senza auto a benzina e gasolio: il primo passo verso una mobilità ‘eco’ arriva dall’Olanda, dove il Governo ha iniziato il percorso per vietare entro il 2025 la vendita di auto con motore a benzina o gasolio.

Il relativo progetto di legge ‘verde’ lanciato e sostenuto dal partito laburista PvdA, affiancato nell’iniziativa anche da altri tre gruppi politici, il Liberal Democratic D66, i verdi GroenLinks e i ChristenUnie, ha infatti ottenuto una prima approvazione al parlamento Orange, nonostante la forte opposizione della destra VVD.

Il progetto per il futuro divieto di circolazione di auto a benzina e gasolio non è peraltro la prima iniziativa compiuta dal Governo locale per un futuro sempre più ‘verde’: già nel 2013 infatti era stato siglato un accordo sull’energia tra il Governo stesso e una quarantina di organizzazioni indipendenti per promuovere iniziative ‘eco’, come l’isolamento termico degli edifici, la riduzione della CO2 o le ‘strade solari’.

Soprattutto, nel dicembre scorso, l’Olanda ha formato insieme ad altre tre nazioni (Germania, Norvegia, Regno Unito) e dieci stati del Nordamerica (British Columbia, California, Connecticut, Maryland, Massachusetts, New York, Oregon, Rhode Island, Québec, Vermont) la Zero-Emission Vehicle Alliance, un’associazione che punta ad avere entro il 2050 un mercato automobilistico composto esclusivamente da veicoli eco-compatibili.

Tra le iniziative per raggiungere l’obbiettivo ci sono anche incentivi fiscali per l’acquisto di veicoli a zero emissioni e piani di sviluppo e investimento per infrastrutture ‘eco’.

MOTORI L’Olanda verso un futuro senza auto a benzina e gasolio