Rinspeed Buddi: l’auto del futuro è elettrica, autonoma e con periscopio

Originale concept di auto elettrica per il Salone di Ginevra. Caratteristico il periscopio che spunta sul tetto

L’auto del futuro sarà elettrica, con guida autonoma e perfino con un periscopio sul tetto: è questo il modello che si immagina lo svizzero Frank M. Rinderknecht, che esporra un’auto con queste caratteristiche, il Rinspeed Budii, al prossimo Salone di Ginevra. Basato sul modello elettrico BMW i3, il Budii può quindi rappresentare quella che potrà essere la soluzione su quattro ruote del futuro.

Se ad un primo sguardo la macchina può sembrare ‘quasi’ normale vista da fuori, al suo interno Budii riserva molte sorprese, a partire dal volante: piazzato in posizione centrale, può essere spostato verso destra o sinistra a seconda di chi voglia guidare.  Se nessuno degli occupanti vuole farlo, però, nessun problema: il volante può essere ripiegato sul suo braccio e scatta la guida automatica con il controllo del computer di bordo, che vigila sulla strada con una serie di telecamere.

La più caratteristica di queste è indubbiamente quella periscopica che si alza dal tetto fino a 70 centimetri per offrire una visuale sull’esterno con Track view, permettendo al computer di bordo di regolare anche l’altezza del mezzo in base alla superficie.

Intanto, l’auto può parcheggiare da sola, pagare ticket, addirittura passare a prendere il proprietario e ‘imparare’ dai propri errori memorizzando le situazioni di traffico. La Bundii si può controllare tramite device esterni – per esempio si può aprirla con il cellulare – ed è costantemente connessa a internet, ricaricando smartphone e, come già sperimentato su altre macchine, ‘comunicando’ con gli altri veicoli in rete.

A livello di infotainment, poi, tutto è programmato al massimo livello, con Budii che riconosce, ricorda ed elabora le preferenze del proprietario, proponendogli le soluzioni più gradite dal clima alla radio. Del resto, durante le fasi di guida autonoma, i passeggeri possono leggere, lavorare al computer, vedere un film sui monitor e anche dormire. Massimizzato pure lo spazio, grazie a soluzioni come l’apertura ad armadio delle portiere.

Realizzato con l’intervento coordinato di ben 25 aziende, il Rinspeed Budii resta al momento un concept. Che assomiglia però decisamente all’auto del futuro come ce la immaginiamo un po’ tutti…

MOTORI Rinspeed Buddi: l’auto del futuro è elettrica, autonoma e con&n...