Piaggio Wi-Bike: mobilità, fitness e social da 120 chilometri

Piaggio propone un'innovativa bicicletta a pedalata elettricamente assistita

Bicicletta elettrica, da fitness e , perché no, anche strumento per i social. Piaggio ha presentato la nuova Wi-Bike, una bicicletta a pedalata assistita elettricamente con alta autonomia che può trasformarsi in strumento per esercizi fisici e anche di interazione tra uomo e mezzo grazie alla tecnologia PMP (Piaggio Multimedia Platform), offrendo la possibilità di condividere dati e interagire con il mondo che circonda il ciclista.

Esteticamente la Wi-Bike, creata dal Centro Stile Piaggio, riprende il meglio della tradizione italiana del design, coniugando la funzionalità tecnologica e l’eleganza estetica sin dal telaio, totalmente in alluminio come pure la forcella ammortizzata. Quattro gli allestimenti offerti: Comfort, Comfort Plus, Active e Active Plus, ognuno con una configurazione diversa per le ogni esigenza, passando dal tradizionale cambio meccanico a nove rapporti all’evoluto variatore, disponibile sia ad azione meccanica che a controllo elettronico.

Il motore elettrico della Wi-Bike è stato interamente progettato, sviluppato e costruito del Gruppo Piaggio: pur teoricamente in grado di arrivare a 350 w di potenza massima, il propulsore è stato limitato a 250 W e a 25 km/h di velocità, per poter rientrare a livello normativo nella tipologia di biciclette a pedalata assistita. Quindi non c’è necessità né di targa né di casco e c’è la libertà di accesso tanto alle piste ciclabili quanto alle zone a traffico limitato.

La due ruote resta comunque utilizzabile anche in gite fuori porta, visto che la batteria da 40 Wh agli ioni di lito, collocata accanto al tubo verticale, fornisce un’autonomia tra i 60 e i 120 chilometri, variabile in base alla modalità e condizioni di utilizzo.

Massima anche la sicurezza garantita: le centraline di cruscotto, batterie e motore elettrico sono collegate da un codice univoco consegnato al cliente al momento dell’acquisto e possono funzionare solo se collegate tra di loro tramite il suddetto codice. Se invece, ad esempio, si rimuove il display – una sorta di chiave elettrica – la Wi-Bike diventa inutilizzabile e si può richiedere un display di ricambio solo tramite il codice personale. Senza contare che la bici è dotata di un antifurto satellitare collegato all’app creata da Piaggio.

Una bici a pedalata assistita ideale come mezzo di trasporto, dunque, ma pure per il fitness, grazie alla possibilità di regolare l’aiuto fornito dal propulsore elettrico. Ad esempio si può impostare uno sforzo fisso con una determinata pedalata, lasciando poi al motore il compito di aumentare o diminuire l’apporto elettrico in base alle variazioni altimetriche, in modo da poter seguire con precisione il proprio programma di allenamento. In generale, peraltro, si può scegliere tra 3 modalità di assistenza: City, Hill e Standard, per avere sempre l’apporto ‘elettrico’ ideale. Il tutto con la possibilità di condividere, sempre tramite app, i propri esercizi, tragitti e risultati con gli amici.

Detto che per la massima personalizzazione è disponibile anche un’ampia gamma di accessori, da caschi a borse, la Wi-Bike è già disponibile presso la rete vendita Piaggio con prezzi a partire da 2.899 euro.

MOTORI Piaggio Wi-Bike: mobilità, fitness e social da 120 chilometri