Il pneumatico del futuro diventa ecologico grazie al riso

Secondo uno studio del centro di ricerca della Goodyear, nel battistrada si potrà usare uno scarto della lavorazione del riso

Il futuro dello pneumatico – e della salute del pianeta – potrebbe passare anche attraverso i materiali di scarto della lavorazione del riso: secondo una ricerca effettuata dalla Goodyear Tyre & Rubber Company, i materiali dei copertoni potrebbero essere infatti costituiti almeno in parte dalla cenere della combustione della lolla di riso.

Con il risultato della suddetta combustione si produrrebbe infatti un sorta di "silice ecologica" da utilizzare nei battistrada. Il risultato ottenuto è il frutto di uno studio di circa un paio d’anni svolta nel centro di ricerca Goodyear di Akron, nell’Ohio. I risultati suggeriscono che l’incidenza dell’utilizzo dei materiali di recupero della lolla sulle prestazioni dei penumatici sarebbe sostanzialmente simile a quello dei silici tradizionali.

Il procedimento elaborato prevede che la silice venga mischiata alla gomma del battistrada: l’effetto di tale mix rende la gomma più robusta e al tempo stesso più resistente al rotolamento, una delle cause dello spreco di carburante. Quindi, oltre all’utilizzo del materiale di recupero, ci sarebbe da considerare pure il risparmio sulla benzina.

Sempre secondo la ricerca Goodyear, l’utilizzo di questa particolare mescola potrebbe favorire anche l’aderenza del pneumatico sul bagnato, altra ben nota fonte di problemi per chiunque abbia una macchina.

A questi vantaggi se ne aggiungerebbe infine un altro. Secondo la FAO, nel mondo si raccolgono ogni anno 700 milioni di tonnellate di riso, con il problema dello smaltimento della lolla. In questo caso, proprio il problema dello smaltimento si trasformerebbe nel vantaggio dell’accumulo di una risorsa da affiancare, almeno inzialmente, ai derivati del petrolio nella produzione di penumatici.

C’è infine da valutare l’altro eventuale risparmio economico dell’utilizzo della silice ‘ecologica’ rispetto a quella tradizionale per una scoperta che potrebbe davvero rappresentare un importante passo in avanti contro l’inquinamento.

MOTORI Il pneumatico del futuro diventa ecologico grazie al riso