Clamorosa scoperta dimezza i consumi del diesel

L'azienda modenese Tere Group ha scoperto un additivo ricavato da microalghe

Arriva da Modena una scoperta che potrebbe rivoluzionare i consumi di carburante mondiale: i laboratori di TereGroup della città emiliana hanno infatti comunicato di aver sintetizzato dalle alghe un additivo che, aggiunto in una percentuale del 20% al gasolio, permetterebbe di ridurre fino al 50% i consumi delle vetture Diesel.

Algamoil Dual-Fuel (questo il nome del biodiesel ricavato dalla coltivazione di microalghe) è frutto di anni di sperimentazione ed è già stato certificato con test su motori effettuati sia in Italia, presso il Dipartimento Enzo Ferrari dell’Università di Modena, che negli Stati Uniti, al SAE di Detroit.

Il nuovo combustibile sarà raffinato nello stabilimento del gruppo che si trova a Modena.

A questo punto TereGroup Italia cerca investitori per avviare la produzione su larga scala del biocarburante.
Peraltro, l’Almoil Dual-Fuel è una scoperta che acquista ulteriore importanza anche a livello normativo, visto che le previsioni di legge imporranno entro il 2018 un quantitativo di almeno l’1,2% di biocarburante, prodotto da materie prima di scarto o non alimentari, nel gasolio. La componente ‘bio’ è poi destinata a salire fino al 2% nel 2022.

Ti è piaciuta questa #bellastoria? Condividila con i tuoi amici!

MOTORI Clamorosa scoperta dimezza i consumi del diesel