Volkswagen XL Sport, concept con motore Ducati da 190 cv. Foto

Peso piuma e cuore italiano per la macchina dalla fisionomia futuristica che attrae la rete

Ci sono auto capaci di catturare l’attenzione fin dal primo momento in cui si mostrano al pubblico, come il caso della Volkswagen XL1 che è apparsa per la prima volta in occasione del Salone di Ginevra 2013.

Sembrava un’auto destinata a rimanere un esercizio di stile, ed invece è entrata in produzione: così anche quello che si prefigura una piattaforma di ricerca, ovvero la sorella sportiva XL Sport, potrebbe arrivare sulle strade. Della serie: “Mai dire mai”.

Questa variante aggressiva nell’estetica e nella sostanza sfoggia un motore che deriva dal meglio del made in Italy motociclistico: a muovere questo prototipo vi è infatti il V2 Ducati da 190 CV, che non tutti sanno sia il propulsore che batte sotto alla carena della 1199 Panigale, l’ultima arrivata in casa Ducati.

L’occasione in cui è stato reso noto il progetto-prototipo è la conferenza stampa all’università tedesca di Vienna, in Austria, dove proprio il presidente del consiglio di controllo del gruppo Ferdinand Piech ad aver svelato tramite alcune slide (immortalate dai colleghi di autorevue.at) l’intenzione di muoversi verso una variante sportiva del modello XL1, l’ibrida plug-in in grado di percorrere 100 km con un solo litro di carburante.

l’XL Sport abbandona questo sistema a bassi consumi per far spazio al bicilindrico a L di 90° superquadro con cilindrata di 1.198 cc che esprime la bellezza di 190 CV a 10.750 giri/min e 123,7 Nm a 9.000 giri/min.

Secondo quanto visto nelle slide per attuare questa modifica basta sostituire solo alcuni elementi della carrozzeria anteriori e posteriori lasciando invariato il telaio in carbonio, a cui bisogna applicare un lavoro per la sostituzione del motore (con il probabile cambio di punti di ancoraggio dello stesso)

La carrozzeria adotta una elaborazione in chiave sportiva, con passaruota allargati per accogliere l’arrivo di cerchi e gomme di grandi dimensioni mentre il colpo d’occhio racing viene dato dalle feritoie sul cofano anteriore e i vistosi spoiler inferiori.

In questo modo anche il peso scende sotto la soglia già bassissima dei 795 Kg del modello di serie, e il nuovo vestito viene completato dalla livrea biaca di Volkswagen Motorsport con il numero di gara “01”.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Volkswagen XL Sport, concept con motore Ducati da 190 cv. Foto