La truffa dell’auto senza benzina: come riconoscerla

Si tratta di una truffa che è segnalata in tutta Italia e si verifica solitamente dal benzinaio

Le denunce sui social di questa truffa arrivano da tutta Italia.

Occorre infatti fare attenzione a chi cerca soldi facili con una truffa ingegnosa, ma ormai ripetuta talmente tante volte da aver provocato una piccola mobilitazione sui social network.

”Sono senza benzina e senza soldi, mi date cinque euro?”, con questa richiesta possiamo essere avvicinati ma è solo una tattica per spillare soldi.

Come funziona? L’uomo o la donna, dopo la richiesta di 5 euro, indicano un’auto parcheggiata lì vicino sostenendo di essere rimasti senza benzina e di volersi rifornire riempiendo una bottiglia di plastica.

Spesso l’automobilista di turno, impietosito, finisce per dare cinque euro per il self service.

Su Facebook sono ormai decine le segnalazioni alle forze dell’ordine di residenti che raccontano di essere stati avvicinati in questo modo in varie città d’Italia

Il trucco, a volte, è riconoscibile immediatamente per il fatto che l’auto a secco (indicata dal truffatore) ha il cofano aperto: chi esaurisce il carburante non ha alcuna necessità di aprire il cofano motore, visto che non si tratta di un guasto meccanico. Quindi occhi aperti!

MOTORI La truffa dell’auto senza benzina: come riconoscerla