Seat, storia e curiosità sulla casa automobilistica

Il marchio spagnolo Seat è uno dei più conosciuti al mondo. Scopriamo qualcosa in più su questa società automobilistica

La SEAT (Sociedad Española de Automóviles de Turismo) è una casa automobilistica spagnola fondata nel 1950. Ma scopriamo qualcosa in più su questo famoso marchio.

La Seat deve la sua nascita all’Instituto Nacional de Industria e alla FIAT. Nel 1953 fu prodotta la prima auto, una Seat 1400, nata come gemella meno cara della Fiat 1400. Infatti, la casa automobilistica spagnola era nata proprio con lo scopo di produrre auto che potessero competere contro i più semplici e meno cari modelli dell’epoca, in modo tale da avvicinare quelle persone non benestanti che erano alla ricerca di un mezzo di trasporto economico.

Il boom Seat ci fu nel 1957 con la produzione della Seat 600. Furono prodotti 800000 esemplari e venne esportata anche in Colombia. Le ultime auto di origine Fiat, prima della rottura, furono la Seat 1200 Sport, la Seat Ritmo e la SEAT Panda (conosciuta poi come Seat Marbella). Il 1982 è ricordato nella storia della casa automobilistica spagnola come l’anno della separazione da Fiat. In quello stesso anno Seat firmò alcuni accordi di collaborazione con Volkswagen, fabbricando così modelli per conto della casa tedesca.

Il primo vero e proprio modello nato da un progetto indipendente Seat fu la ormai famosissima Ibiza. La Ibiza diventerà il loro cavallo di battaglia ed è ormai giunta alla sua quarta generazione, diventando la vettura più venduta ed esportata della storia spagnola. Nel 1986 Volkswagen rileva il 75% delle quote azionarie e per l’azienda è un autentico cambio di rotta, in quanto per la prima volta nella sua storia esce dai confini nazionali (ad esclusione del mercato colombiano) e inizia le esportazioni in Europa, togliendosi finalmente di dosso la figura di sottomarchio Fiat per le versioni più economiche e acquisendo l’immagine di auto rivolta al modo giovanile ed alla sportività.

Tra i modelli più famosi ricordiamo appunto la Seat Ibiza, Marbella, Leon, Cordoba, Toledo, Arosa, Toledo e Altea. Il marchio è presente in ben 77 paesi del mondo. In ambito sportivo, dopo l’acquisizione di Volkswagen, da alla luce Seat Sport, la divisione sportiva dell’azienda. Attualmente partecipa a diverse gare internazionali con la Leon come modello di punta. Nel 1999 e 2000 ha preso parte anche al Campionato Mondiale Rally con la Seat Cordoba WRC, registrando però scarsissimi risultati.

Seat: guarda il listino prezzi

Guarda tutte le schede auto, la storia e le curiosità di tutte le altre case automobilistiche consultando questo elenco alfabetico:

AbarthAlfa Romeo, Alpine, Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, Cadillac, Chevrolet, Chrysler, Citroën, Dacia, Daihatsu, Dodge, DR, DS, Ferrari, Fiat, Fisker, Ford, Gonow, Great Wall, Honda, Hummer, Hyundai, Infiniti, Isuzu, Jaguar, Jeep, Kia, Lada, Lamborghini, Lancia, Land Rover, Landwind, Lexus, Lotus, Mahindra, Martin Motors, Maserati, Maybach, MazdaMcLaren, Mercedes, MG, Mini, Mitsubishi, Morgan, Nissan, Opel, Pagani, Peugeot, Porsche, Qoros, Renault, Rolls-RoyceSkoda, Smart, Ssangyong, Subaru, Suzuki, Tata, Tesla, Toyota, Volkswagen, Volvo.

Immagini: Depositphotos

MOTORI Seat, storia e curiosità sulla casa automobilistica