Peugeot-Citroen compra Opel: nasce un nuovo colosso dell’auto

Con l'acquisizione di Opel da parte del gruppo francese Psa, nascerà il secondo gruppo automobilistico in Europa

E’ arrivato l’annuncio ufficiale della fusione tra il gruppo Peugeot-Citroen e Opel.

Con l’acquisizione di Opel (Gruppo General Motors) da parte del gruppo francese Psa, nascerà il secondo gruppo automobilistico in Europa dopo Volkswagen, mentre il gruppo Renault diventa il terzo del podio.

Sommando infatti le immatricolazioni registrate nel 2016 dal gruppo Psa (1.472.927) e da Opel (996.895), risulta un totale di 2.469.822 veicoli che pone il nuovo gigante dell’auto a poca distanza dai 3.641.012 veicoli immatricolati lo scorso anno dal gruppo Volkswagen in Europa.

LE MOSSE DI FCA- Le nozze tra Peugeot e Opel crea fermento nel settore auto a livello mondiale. In primo piano il risiko delle alleanze e, in particolare, l’ipotesi di fusione tra General Motors e Fca, da oltre un anno caldeggiata da Sergio Marchionne.

Il colosso di Detroit senza Opel eliminerà una fonte di perdite. Lo scorso anno, Gm ha venduto 1,1 milioni di veicoli per un fatturato di 16 miliardi di euro e una perdita di 257 milioni, ma dal 2000 le sue attività in Europa segnano perdite superiori ai 15 miliardi

Per General Motors un accordo significherebbe il mantenimento di un presidio in Europa, dove Fca continua a crescere. Proprio Opel, che a Ginevra potrebbe dunque già essere entrata nell’orbita francese, al salone punterà i riflettori sul Suv CrossLand X, primo frutto proprio della già attiva cooperazione industriale con Psa.

Mentre quest’ultima presenterà il Peugeot 5008 da 7 posti, il concept Citroen C-Aircross e il Suv premium DS7 Crossback.

MOTORI Peugeot-Citroen compra Opel: nasce un nuovo colosso dell’au...