Nuovo Peugeot 2008: la prova su strada

Nuovo peugeot 2008, la prova su strada e un motore dal suono intrigante

Macchina vincente non si cambia. O, meglio, non si stravolge. Così devono aver pensato in casa Peugeot mentre progettavano il nuovo 2008, il crossover compatto di successo della casa del Leone, venduto in oltre 500mila esemplari dal lancio sul mercato nel 2013.

Così la nuova versionenon si discosta troppo da quella precedente, ma si irrobustisce nel look e si arricchisce e perfeziona in quelle che Peugeot ha considerato le aree concretamente suscettibili di possibili e utili miglioramenti. Nella nostra prova su strada abbiamo apprezzato le novità estetiche che riguardano soprattutto le parti frontale e laterale: la calandra è stata ridisegnata con uno sviluppo più verticale mentre passaruota in plastica e paraurti più ‘robusti’ danno un senso di maggior grinta, favorita pure dall’offerta del nuovo colore per carrozzeria, il brillante Ultimate Red.

All’interno c’è l’i-cockpit con l’head-up display e il touchscreen da 7″ con MirrorScreen, ora compatibile con Apple Carplay e MirroLink per un’esperienza completa a livello di infotainment. Per quanto riguarda lo spazio a disposizione, la seduta posteriore 1/3-2/3 consente di variare con un semplice movimento il volume del bagagliaio da 410 a 1400 litri, cui ne vanno aggiunti altri 22 grazie ad un vano sotto il tappetino del portabagagli stesso.

Ricco il pacchetto di sicurezza e assistenza alla guida, nel quale brillano l’Active City Brake, il Park Assist e la telecamera posteriore. Implementato anche il Grip Control per la gestione elettronica della trazione – disponibile come optional sui motori da almeno 100 cavalli -, che permette al 2008 di affrontare ogni tipo di strada, grazie anche all’abbinamento con specifiche gomme per fango e neve.

Una delle principali novità della 2008 è però soprattutto l’arricchimento del numero di allestimenti, con l’aggiunta a fianco dei vari Access, Active e Allure dello ‘sportivo’ GT Line, operazione già compiuta per 208, 308 e 508. Tra le caratteristiche, i cerchi in lega da 17″, le finiture nere al posto di quelle cromate e la presenza del rosso negli interni, evidente nella retroilluminazione a LED rossi del quadro strumenti e nel tema RedLine del touchscreen.

Passando alla gamma di motori, rinnovata e completamente Euro 6, registriamo quattro propulsori a benzina e tre diesel. I benzina sono il PureTech da 82 Cv con cambio manuale a 5 rapporti, consumi da 4,9 l/100 km pari a 114g di CO2/km, il PureTech 110 S&S con cambio manuale a 5 rapporti, consumi da 4,4 l/100 km pari a 103g di CO2/km, il PureTech 110 S&S col nuovo cambio automatico EAT6 (prodotto da Aisin con tecnologia Quickshift) a 6 rapporti, consumi da 4,8 l/100 km pari a 110g di CO2/km (Best in Class nel suo segmento) e PureTech 130 S&S, con cambio manuale a 6 rapporti, consumi da 4,8l/100 km pari a 110g di CO2/km (Best in Class nel suo segmento).

Per quanto riguarda invece il diesel, il 1.6L BlueHDi associa in esclusiva la tecnologia Selective Catalytic Reduction (SCR) al Filtro Attivo anti Particolato (FAP) con additivo specifico, ed è disponibile in tre potenze: da 75 cavalli (con cambio manuale a 5 rapporti, consumi di 3,7 l/100km pari a 97g di CO2/km, “Best in Class” nel suo segmento), da 100 cavalli (con cambio manuale a 5 rapporti, 3,7 l/100km pari a 97g di CO2/k) e 120 cavalli S&S (con cambio manuale a 6 rapporti, 3,7 l/100km pari a 96g di CO2/km, Best in Class nel suo segmento).

MOTORI Nuovo Peugeot 2008: la prova su strada