La Opel Insignia diventa Country Tourer

Insignia Country Tourer è la nuova versione top-di-gamma della famiglia Insignia

Tra le anteprime di Opel viste al Salone dell’auto di Francoforte c’è anche la Opel Insignia Country Tourer rivolta ad un pubblico che ama le station wagon con velleità da crossover.

La piastra sottoscocca anteriore di colore silver spinge la vettura verso il basso, sottolineandone robustezza e stabilità. I rivestimenti protettivi neri sagomati nella parte inferiore e sui passaruota ne evidenziano ulteriormente il carattere virile. Anche il posteriore si caratterizza per gli stilemi che rimandano al mondo dell’avventura, come la piastra sottoscocca di colore silver e le doppie cornici cromate degli scarichi che rendono la vettura visivamente ancora più larga.

La distanza dal terreno aumenta di 20 millimetri e, insieme all’innovativa trazione integrale Twinster con torque vectoring e alla nuova sospensione posteriore a cinque bracci, permette di lasciare le strade asfaltate in tutta tranquillità.

Come la GSi, anche la Country Tourer sarà disponibile con il nuovo motore BiTurbo diesel 2.0 litri top di gamma (consumi ufficiali della Country Tourer 2.0 BiTurbo secondo il ciclo NEDC: ciclo urbano 8,9-8,8 l/100 km, ciclo extraurbano 6,0-5,9 l/100 km, ciclo misto 7,2-7,1 l/100 km, emissioni ufficiali di CO2 nel ciclo misto 191-188 g/km).

La nuova Insignia Country Tourer è anche estremamente pratica, grazie anche al portellone posteriore con sensore, a richiesta, alle barre portatutto di serie e all’ampia gamma di modernissimi sistemi di assistenza alla guida, possibilità di connettività e funzioni di comfort.

Al lancio il listino parte dal prezzo di 39.550 euro.

MOTORI La Opel Insignia diventa Country Tourer