Nuova Seat Leon, sotto il restyling c’è tanta tecnologia

Seat presenta la nuova Leon: look rivisto, tanta tecnologia e un motore inedito

Dopo l’Ateca, ecco la nuova Leon. Continua l’offensiva automobilistica della Seat, che al suo primo suv fa seguire ora la versione 2017 della sua berlina di segmento C, in arrivo a gennaio 2017 nelle concessionarie europee ed italiane in tre versioni di carrozzeria: 5 porte, 3 porte e familiare ST.

Rivista anche esteticamente, la nuova Leon punta soprattutto sull’evoluzione tecnologica e motoristica – vedi l’inedito 1.6 TDI da 115 CV – per conquistare una maggiore fetta di mercato in un segmento da sempre estremamente competitivo.

A livello di design, il restyling non stravolge le linee della precedente versione, una scelta ben ponderata in casa Seat: “La Leon è sempre stato un modello molto accattivante e non era necessario cambiarne l’immagine, ma semplicemente esaltarla e rinnovarla – ha spiegato Alejandro Mesonero Romanos, Responsabile del Design della casa iberica – L’obiettivo era armonizzare tutte le parti del modello, in particolare il frontale e il posteriore in rapporto alle fiancate della vettura”.

Il frontale risulta ora più aggressivo, grazie anche ai fari LED, mentre il paraurti ha una griglia allungata di 40 mm: in generale, le linee risultano più definite, come anche sul posteriore. Maggior cura pure negli interni, in particolare nella qualità dei materiali, mentre a livello di design la consolle centrale è stata rialzata ed entro fine 2018 sarà disponibile pure con un quadro strumenti completamente digitalizzato.

Alla pari dell’Ateca, anche la nuova Leon segna poi un importante salto in avanti a livello tecnologico in casa Seat. Sulla nuova versione sono presenti praticamente tutti i sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza già visti sul suv come il Traffic Jam Assist (assistente alla guida in condizioni di traffico), che grazie alla combinazione dei sistemi Lane Assist (sistema di mantenimento della corsia) e ACC (Adaptive Cruise Control), permette alla vettura di effettuare le manovre, accelerare e frenare automaticamente entro i limiti del sistema. In pratica, fino a circa 60 km/h, fornisce assistenza con la velocità, mantenendo inoltre l’auto nella corsia corretta per una sorta di guida autonoma.

Completo il pacchetto di infotainment, con l’ultima generazione di sistemi Easy Connect, SEAT Full Link (che integra Mirror Link, Apple CarPlay e Android Auto) e l’esclusiva SEAT ConnectApp dotata di riconoscimento vocale e tecnologia di controllo gestuale, che consente di attivare le funzioni con un semplice gesto del dito sul touchscreen. Funzionale pure il sistema multimediale Media System Plus, gestibile tramite lo schermo da 8″, e la Connectivity Box, installata nella consolle centrale, per ricaricare lo smartphone in modalità wireless.

Novità anche per quanto riguarda i motori con il nuovo motore 1.6 TDI 115 CV. In generale, nei diesel si va dal 1.6 TDI 90 CV per arrivare al TDI 2.0 184 CV mentre nei benzina la gamma va dai 110 ai 180 CV con in evidenza il TSI 1.0 a tre cilindri da 115 CV. Per chi volesse invece puntare sul GPL, ecco la versione a metano 1.4 TGI.

Per quanto riguarda i sistemi di trasmissione, l’offerta prevede cambi a cinque o sei rapporti oltre al cambio DSG con doppia frizione a sei o sette marce (quest’ultimo presente anche sulla 4Drive 2.0 TDI 150 CV). A completare l’offerta, la trazione anteriore e la trazione integrale permanente 4Drive con la frizione Haldex di 5ª generazione.

Quattro le opzioni per gli allestimenti: la versione base Reference, le versioni Style e FR e la nuova XCELLENCE, una variante caratterizzata da una cura particolare per i rivestimenti (Alcantara e pelle a richiesta), illuminazione ambiente bicolore e una gamma specifica di finiture.

Come anticipato, la nuova Leon arriverà all’inizio dell’anno prossimo nelle concessionarie nelle sue versioni 3, 5 porte e Station Wagon mentre più in là sarà la volta della sportiva Cupra. I prezzi? Ancora da definire: ricordiamo che il listino della precedente versione che partiva da 20.950 euro.

MOTORI Nuova Seat Leon, sotto il restyling c’è tanta tecnologia