Nuova F12tdf, la berlinetta Ferrari con le ruote posteriori sterzanti

La casa di Maranello ha presentato la sua nuova berlinetta, caratterizzata da innovative soluzioni tecnologiche

Si chiama F12tdf ed è il nuovo gioiello di casa Ferrari: nata come omaggio al Tour De France, la leggendaria gara francese automobilistica che la Rossa vinse quattro volte di fila a metà anni ’50, la nuova berlinetta di Maranello rappresenta il concetto più avanzato di vettura estrema per la strada e viene prodotta in serie speciale limitata di 799 esemplari.

Tante le innovazioni tecnologiche offerte dalla nuova F12tdf, per quanto riguarda potenza, tenuta e reattività. La prima è garantita dai 780 CV e 8500 giri/min del V12 aspirato derivato direttamente dal propulsore della F12berlinetta. L’accelerazione da 0 a 100 km/h in 2″9, da 0 a 200 km/h si completa im 7″9 mentre il rapporto peso potenza è di 1,81 kg/CV. Il cambio è da F1 con doppia frizione a 7 marce.

La tenuta è esaltata nel comportamento dinamico in termini di accelerazione laterale in curva. Con i nuovi pneumatici anteriori più grandi di quelli posteriori dell’8%, la nuova Ferrari crea infatti un naturale sovrasterzo che viene regolato dall’innovativo Passo Corto Virtuale, ovvero il sistema di ruote sterzanti posteriori che, accoppiato ai sistemi di controllo, consente di raggiungere tempi di risposta al comando sterzo e valori di agilità propri di una vettura da corsa, mantenendo allo stesso tempo la stabilità della vettura ad alta velocità.

Considerando la riduzione del peso di ben 110 kg, l’incremento del carico aerodinamico dell’87% e l’efficienza aerodinamica di 1.6, quasi il doppio della F12 Berlinetta, si comprende come la F12tdf raggiunga prestazioni di assoluta eccellenza. Non a caso l’accelerazione longitudinale da 0-100 km/h si completa in 2,9 secondi, quella da 0-200 km/h in 7,9 secondi, senza contare il sostanziale incremento della accelerazione laterale e nel tradizionale test di Fiorano, la nuova F12tdf ha chiuso il giro in soli 1’21”.

Per gestire al meglio tanta potenza, particolare attenzione è stata riservata all’impianto frenante, nel quale è stata adottata la pinza monoblocco ‘Extreme Design’ già installata su LaFerrari. Grazie a questo impianto di ultima generazione la vettura frena da 100 a 0 km/h in soli 30,5 metri e da 200 a 0 in soli 121.

A questo punto, l’unico ‘segreto’ è la data di commercializzazione e del modello e il prezzo, ancora da svelare.

MOTORI Nuova F12tdf, la berlinetta Ferrari con le ruote posteriori sterz...