Nuova Citroen C3, la generazione della rivoluzione

Citroen ha presentato la nuova versione della sua bestseller: tante le novità e richiami alla Cactus

La generazione della rivoluzione: nel quartiere della Confluence di Lione Citroen ha presentato in anteprima mondiale la nuova C3, la sua bestseller che dal debutto nel 2003 ha venduto 3.5 milioni di esemplari, ben 500mila solo in Italia. Di fronte a tali numeri la casa francese poteva sedersi sugli allori e presentare una nuova auto in linea con la tradizione del modello, senza rischiare eccessivamente. Invece, nell’Esagono hanno voluto ‘rilanciare’, dando vita ad una vettura di segmento B che segna diversi punti di discontinuità con le precedenti versioni.

Tre le parole chiave alla base della concezione della nuova auto: “Optimistic”, “Human” e “Smart”. La prima è legata al design, che riprende quello della Cactus, limandone gli ‘eccessi’ grazie anche le dimensioni più contenute, confermate dai 3.99 m di lunghezza. Evidenti i richiami soprattutto nei proiettori frontali a luci LED, negli airbump sulle portiere (più piccoli rispetto alla Cactus), nei passaruota robusti, nelle ruote più grandi e nel montante nero. Il risultato è una macchina che esteticamente si colloca a metà tra la tradizionale berlina compatta del suo segmento e un piccolo crossover.

Perché “Human”, invece? Perché con il nuovo programma Citroën Advanced Comfort, la casa transalpina cerca di offrire in ogni viaggio, breve o lungo che sia, il massimo del relax, grazie ad un buono spazio interno, a sedili e materiali di qualità, alla facilità dell’accesso all’infotainment con il touchpad da 7″ e, perché no, anche alle tante possibili combinazioni cromatiche, ben 36 considerando le 9 per la carrozzeria e le 3 per il tetto.

“Smart”, infine, per le tecnologie utilizzate nei sistemi di assistenza alla guida e per la sicurezza con una nota particolare per l’innovativa ConnectedCAM Citroën. Si tratta di una telecamera Full HD piazzata all’altezza del retrovisore con grandangolo da 120° e memoria da 16 GB, connessa e integrata che permette di registrare video, scattare foto e che in caso di incidente, permette di rivedere cosa è accaduto nei 30″ precedenti all’impatto e nel minuto successivo.

Per quanto riguarda i motori, al lancio la nuova C3 offrirà il 1200 benzina PureTech da 68, 82 e 110 Cv (per quest’ultima versione turbo sarà disponibile, oltre al cambio manuale, anche l’automatico EAT6 a sei marce) e il 1.600 diesel BlueHDi da 75 e 100 Cv. Piu avanti si potrà puntare pure sul GPL basato sul 1200 benzina con 82 CV di potenza.

La nuova C3 arriverà nelle concessionarie italiane il prossimo novembre: per conoscere il listino prezzi completo bisognerà aspettare il Salone di Parigi che partirà a fine settembre ma la casa ha già dato un prezzo di riferimento europeo per l’entry level, prezzo fissato a 12.950 euro.

MOTORI Nuova Citroen C3, la generazione della rivoluzione