Nissan utilizza il principio della gabbia di Faraday per evitare distrazioni alla guida

Per limitare le distrazioni alla guida e bloccare il segnale del telefono Nissan Signal Shield sfrutta il principio della gabbia di Faraday

L’invenzione della gabbia di Faraday, ormai vecchia di 200 anni e risalente al periodo vittoriano è stata impiegata da Nissan per limitare le distrazioni dovute all’uso del telefono mentre si guida l’auto.

Il sistema Nissan Signal Shield, attualmente in fase prototipale è tanto semplice quanto efficacie: uno scomparto all’interno del bracciolo di Juke funge da gabbia di Faraday, un’invenzione databile intorno al 1837 circa. Mettendo il telefono in questo scomparto e chiudendo il coperchio, viene creta una “zona di silenzio” in grado di bloccare i segnali dello smartphone sia in entrata che in uscita, incluse le connessioni Wi-Fi e Bluetooth.

All’automobilista è lasciata la completa autonomia di eliminare ed evitare le distrazioni causate da SMS, notifiche dei social media e messaggi provenienti dalle numerose app installate nei nostri smartphone. Secondo il Royal Automobile Club britannico, il problema è reale e rilevante in quanto il numero di persone che ammettono placidamente di utilizzare il telefono durante la guida è salito da circa l’8% del 2014 al 31% del 2016. Sempre più spesso i possessori di smartphone cedono alla tentazione di controllare messaggi e notifiche anche mentre sono al volante: lo conferma una ricerca della stessa Nissan evidenziando che un automobilista su cinque ha ammesso di aver inviato un SMS durante la guida di un veicolo.

Nissan Signal Shield permette al conducente di decidere se restare connessi e di conseguenza raggiungibili sfruttando le connettività di bordo, oppure se disconnettersi in via temporanea per “isolarsi” e prendere una pausa dalle distrazioni del mondo digitale. Il telefono posizionato nello speciale scomparto resta connesso all’impianto audio di bordo via cavo grazie alle porte USB e AUX, è quindi possibile utilizzarlo per ascoltare i podcast o la musica memorizzata sul dispositivo. Per consentire allo smartphone di ripristinare la connettività wireless e bluetooth è sufficiente aprire il bracciolo del veicolo; il telefono sarà quindi in grado di ricollegarsi alla rete mobile e ai dispositivi di bordo.
Il dispositivo sviluppato da Nissan sfrutta il principio della gabbia di Faraday per il suo funzionamento: un materiale conduttore costituisce un contenitore come ad esempio una gabbia metallica che è in grado di contenere i campi elettromagnetici. L’invenzione porta il nome di Micheal Faraday ed è stata ideata intorno al 1837.

MOTORI Nissan utilizza il principio della gabbia di Faraday per evitare distr...