Nissan BladeGlider concept, la sportiva elettrica ad ala. Foto

Forme originalissime e motori elettrici per l'ultima roadster della casa giapponese

Agli albori dell’automobilismo, quando tutto era ancora da inventare, le forme delle vetture ad alte prestazioni erano fortemente diverse, perché ognuno sperimentava, allora in modo anche un po’ artigianale per non dire ingenuo, la forma più efficace.

Ora ci sono i computer, e tante auto sportive si somigliano molto tra loro.

Ultimamente, c’è una casa giapponese che sembra uscire fuori dal coro: per Le Mans, ad esempio, partecipa a una categoria speciale con vetture sperimentali, che hanno forme decisamente insolite e soluzioni tecniche non comuni.

La casa è la Nissan, e sembra proprio che a breve questi particolari esperimenti possano confluire in un’auto di serie: questo almeno è quel che si dice in merito a un prototipo, che sarà mostrato al prossimo Salone di Tokyo, e che ha il singolare nome di BladeGlider.

Che cos’ha di particolare questa sportiva? Prima di tutto la forma: è come una grande ala, con il muso strettissimo e la coda larga.

Questo, dicono alla Nissan, permette di avere una forma con bassa resistenza all’aria, ma anche con la necessaria spinta verso il basso sulle ruote che muovono l’auto, quelle posteriori. E che non sono ruote normali: contengono infatti all’interno due motori elettrici, con batterie agli ioni di litio.

L’auto è così un po’ sbilanciata all’indietro, ma promette una considerevole spinta in avanti. La forma strana ha portato ad avere anche un abitacolo un po’ particolare: porte che si aprono (guarda caso) ad ala, verso l’alto; tre posti con quello del guidatore stretto in avanti nella "punta" dell’auto; assenza di tetto, come in una roadster da corsa.

E il pilota si sente quasi su un aereo, anche per il volante che somiglia più a una cloche, e alla strumentazione modernissima per tenere tutto costantemente sotto controllo.

Nessun altro dato, anche se si immagina che le prestazioni siano di tutto rispetto: i motori elettrici garantiscono sicuramente un’accelerazione da brivido, e la leggerissima struttura in fibra di carbonio rinforzata con plastica dà sicuramente il suo contributo positivo.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Nissan BladeGlider concept, la sportiva elettrica ad ala. Foto