Mazda: tra curiosità e novità per il salone di Ginevra

Mazda si prepara a mostrare al salone di Ginevra le migliori novità del prossimo futuro

Fondata a Hiroshima nel 1920 con un nome completamente diverso, Mazda non è nata come un’azienda di automobili e, proprio come molti suoi concorrenti, si è concentrata solo in un secondo momento in questo settore. In particolare per Mazda questo momento è arrivato attorno agli anni ’60, e proprio nel 1960 ha lanciato il primo modello di rilievo: la R360. Negli anni sono stati tanti i casi di successo della casa nipponica ma, quello più grande, è stato senza dubbio la Mazda MX-5 (spider più venduta al mondo) con quasi 1 milione di esemplari prodotti. L’azienda ha però anche un altro primato: essere la casa automobilistica che ha sfruttato e sviluppato maggiormente il motore rotativo Wenkel.

Montato per la prima volta a metà degli anni ’60, questo particolare tipo di motore è stato associato al nome Mazda, ma cerchiamo di capire in cosa consiste. Il motore Wenkel differisce dal classico modello, perché il pistone, invece di muoversi in modo rettilineo, ruota attorno ad un asse creando all’interno del cilindro 3 camere di combustione. I vantaggi per chi lo monta sono importanti visto che, avendo meno parti in movimento, riesce ad essere più leggero e a sviluppare più potenza. Inoltre per gli ingegneri la progettazione non presenta particolari criticità visto che progettarlo è relativamente facile. Invece per gli amanti delle curiosità, sempre legate al motore rotativo, sarà interessante sapere che Mazda ha costruito il primo pickup dotato di motore Wenkel.

Il marchio giapponese però non è rimasto fossilizzato sul suo passato, al contrario lavora molto duramente per introdurre in continuazione novità interessanti come quelle che vedremo al salone di Ginevra. In particolare Mazda presenterà 2 importanti anteprime europee: la RX-Vision e il nuovo modello della Mazda3. Il nome RX è già molto evocativo per chi ricorda la mitica RX-7, auto di grande successo che ha ottenuto ben 800.000 vendite. Il nuovo modello chiamato RX-Vision ha da poco vinto il premio di “Most Beautiful Concept Car of the Year” e, già ad un primo sguardo, si nota subito il design sportivo che fa presupporre un ritorno del motore rotativo più evoluto, magari in una versione ibrida.

La Mazda3 sembra essere invece l’esatto opposto, dato che parliamo di una compatta dotata di un propulsore leggero e molto silenzioso. L’ambizione di questo nuovo modello è di offrire il massimo comfort e divertimento di guida grazie alla risposta dell’acceleratore, rapido e lineare, ma anche ai nuovi ammortizzatori dinamici. Inoltre, uno dei punti cardine di questa versione sono i consumi ridotti, infatti stando alle dichiarazioni della casa madre consumerebbe meno di 4 litri ogni 100 chilometri e, nonostante questo, riesce comunque a sviluppare una potenza di 105 cavalli.

Mazda: guarda il listino prezzi

Guarda tutte le schede auto, la storia e le curiosità di tutte le altre case automobilistiche consultando questo elenco alfabetico:

AbarthAlfa Romeo, Alpine, Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, Cadillac, Chevrolet, Chrysler, Citroën, Dacia, Daihatsu, Dodge, DR, DS, Ferrari, Fiat, Fisker, Ford, Gonow, Great Wall, Honda, Hummer, Hyundai, Infiniti, Isuzu, Jaguar, Jeep, Kia, Lada, Lamborghini, Lancia, Land Rover, Landwind, Lexus, Lotus, Mahindra, Martin Motors, Maserati, Maybach, McLaren, Mercedes, MG, Mini, Mitsubishi, Morgan, Nissan, Opel, Pagani, Peugeot, Porsche, Qoros, Renault, Rolls-Royce, Seat, Skoda, Smart, Ssangyong, Subaru, Suzuki, Tata, Tesla, Toyota, Volkswagen, Volvo.

Depositphotos

MOTORI Mazda: tra curiosità e novità per il salone di Ginevra