Lancia Delta Integrale Concept, un mito che torna. Foto

Angelo Granata inventa le forme virtuali dell'erede della Deltona, nel segno dell'antenata

Lancia. Un vanto della tradizione automobilistica italiana, nata ai primi del Novecento da un pilota come Vincenzo Lancia che meravigliò il mondo con una serie di automobili dalle caratteristiche tecnologiche fuori dal comune per l’epoca.

Poi la tradizione è continuata con prodotti anche più popolari, ma sempre caratterizzati da eleganza, sportività e tecnologia ai massimi livelli.

Questo anche quando il marchio venne acquisito da Fiat: lo dimostra la plurivittoriosa Lancia Delta Integrale, una derivata da una berlina media concorrente della Golf, ma allora superiore in termini di eleganza ed immagine, capace di prestazioni velocistiche di alto livello.

Erede di Fulvia coupé, Stratos, 037-Rally, S4, la "Deltona" -come venne a una certo punto soprannominata- si è permessa di sbaragliare la concorrenza tra il 1988 e il 1993 vincendo 6 titoli mondiali e conquistando 35 vittorie, terminate solo con il ritiro di Lancia dai rally e dalle corse in genere.

Ora che Lancia propone una gamma in gran parte comune con Chrysler, e la Delta è una berlina comoda ed elegante ma non destinata a nessuna gara, c’è chi sogna il ritorno di una nuova Delta Integrale.

Un disegno in 3D, realizzato dall’emiliano Angelo Granata, ci suggerisce quali forme potrebbe avere questo sogno da lancista puro.

Linee squadrate come la progenitrice, basata sulla prima Delta, disegnata da quel mago dello stile italiano che è Giorgetto Giugiaro, creatore anche della prima Golf.

E una cattiveria che si esprime in tantissimi elementi, dalle minigonne sporgenti ai grandi parafanghi, dalle enormi ruote alle prese d’aria anteriori.

Il tutto nel rispetto della "Deltona" originaria, come sottolineato dalla forma dei cerchi, dai doppi fari circolari, dalla rivisitazione dello scudo anteriore, dal mantenimento delle 4 porte nonostante la natura fortemente sportiva.

La Delta immaginata dal disegnatore emiliano è un sogno virtuale che sta già facendo battere il cuore a molti appassionati della rete.

Potrà diventare realtà? Allo stato attuale è fortemente improbabile, se non nel garage segreto di qualche fortunato sceicco o uomo d’affari, con un debole per le auto da corsa di scuola italiana.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Lancia Delta Integrale Concept, un mito che torna. Foto