La Ferrari della Polizia Locale di Milano

La vettura è stata confiscata nel settembre del 2015 ed è stata affidata alla Polizia locale

C’è anche una Ferrari 458 Spider tra i beni sequestrati alla criminalità organizzata assegnati alla Polizia locale di Milano per progetti di educazione alla legalità.

La vettura è stata confiscata nel settembre del 2015 ed è stata affidata alla Polizia locale grazie alle leggi antimafia, che stabiliscono la confisca di beni mobili sequestrati e il loro affido da parte del Tribunale in custodia giudiziale agli organi di polizia e del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che ne facciano richiesta.

”Ora la Ferrari è pronta a diventare un simbolo di legalità e a mettersi al servizio della comunità – ha commentato il comandante Antonio Barbato -. È stata assegnata al nostro corpo per progetti di educazione ai giovani. Nel corso dell’anno i ’ghisa’ milanesi incontrano oltre 55 mila ragazzi, per progetti di educazione stradale e civica. In alcuni eventi particolari questa auto sarà utilizzata per far capire loro che il crimine non paga, che lo Stato si riprende i beni di chi li ha ottenuti con attività criminali”.

La revisione dell’auto è stata fatta dalla stessa casa automobilistica, mentre un’altra società, la Carrozzeria Marazzi di Caronno Pertusella sempre a titolo gratuito ha preparato il veicolo con i colori e le dotazioni d’obbligo.

MOTORI La Ferrari della Polizia Locale di Milano