Kia K900, l’auto coreana sfida a duello l’auto tedesca. Foto

La grande berlina coreana debutta con motori fino a 420 CV, trazione posteriore e finiture di lusso

Le ammiraglie, si sa, sono tedesche. Basta solo pensare ai marchi Audi, BMW, Mercedes, con una quantità di modelli e motori che spaventerebbero qualunque possibile concorrente.

Però non tutti stanno a guardare, e non necessariamente in Europa: dalla Corea, Kia si propone come nuova sfidante a duello.

Curiosa metamorfosi: un tempo Kia costruiva automobili utilitarie, o comunque molto economiche. Poi, con una costanza tipicamente orientale, c’è stata una crescita progressiva, con l’apertura di più centri di ricerca e sviluppo, anche in Europa, proprio in Germania.

E una scelta indovinatissima: un responsabile del design autore di alcune note Audi e Volkswagen, che oggi guida lo stile di tutto il gruppo Hyundai-Kia. Adesso Kia può permettersi di sfidare i tedeschi proprio là dove hanno al momento un monopolio quasi incontrastato, quello delle grandi berline lussuose.

La novità si chiama Kia K900, ha una linea ispirata dalle tedesche, ma con un muso lungo che, con le dovute differenze, ha qualcosa di una Maserati.

I fari, sottili e avvolgenti, hanno LED e luci allo Xenon, mentre le forme complessive giocano su linee slanciate che riescono a nascondere bene le dimensioni da ammiraglia, con la distanza tra ruote anteriori e posteriori superiore ai 3 metri.

Ci sono anche dei vezzi sportivi, come i listelli sottoporta, i due scarichi posteriori, e la piccola presa d’aria tra porta e parafango, che si trova sempre nelle Maserati, ma anche in alcune BMW, ad esempio.

Un’auto così si vive dentro, e anche qui, nella K900, non c’è nulla di stonato: anzi, comfort e lusso sono di altissimo livello, con pelle ovunque, volante multifunzione, grande schermo centrale e manopola di comando sul tunnel.

E poi tanta elettronica: chiave che memorizza i dati del guidatore, telecamere laterali, sedili regolabili, riscaldati e ventilati, tetto apribile in cristallo, e un impianto stereo da 900 Watt e 17 altoparlanti, per gli amanti dell’alta fedeltà.

Anche grazie all’insonorizzazione ai massimi livelli, vetri compresi. Allora, si dirà, ci sarà qualche problemino nei motori, per una casa che faceva utilitarie. E invece no: ci sono un V6 da 311 CV, e un V8 5 litri al top della gamma con 420 CV, cambio automatico a 8 marce a tre regolazioni (Eco, Normal e Sport), sospensioni multibraccio sportive, trazione posteriore.

Considerato il fatto che i prezzi delle Kia finora sono sempre stati concorrenziali, le tedesche hanno ora una temibile nuova concorrente. Che però arriverà sulle nostre strade non prima del 2015.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Kia K900, l’auto coreana sfida a duello l’auto tedesca.&nb...