Jeep: storia, notizie, curiosità

Jeep, da sempre, è sinonimo di libertà e avventura. Scopriamo insieme storia, notizie e curiosità

L’associazione del nome Jeep a quello di una specifica tipologia di veicolo non va di certo trascurata. Difatti le caratteristiche di modello hanno dato il nome a questo famoso marchio americano. La prima Jeep nasce più che altro per necessità, la Seconda Guerra Mondiale imperversava e si presentò l’esigenza di creare un veicolo che risultasse adatto ai frequenti spostamenti dell’esercito americano in luoghi spesso ostili. Naturalmente a trazione integrale e dalla meccanica pressoché indistruttibile. Primo esempio concreto di questa filosofia fu la celeberrima Willys del 1940, prima Jeep di sempre. Tuttavia la dicitura Jeep non era ancora presente nel veicolo destinato ai terreni accidentati, soltanto la versione civile era chiamata Civilian Jeep e risale al 1944. Il nome Jeep deriva dall’acronimo del nome militare General Purpose Vehicle (veicolo per uso generale), pronunciato dagli statunitensi appunto Jeep. Lo slogan del marchio la dice lunga sugli intenti: There’s only one.

In prima battuta, nel 1953, la Willys viene acquistata dalla Kaiser che appena diciassette anni dopo viene rilevata dalla American Motors Corporation. Tuttavia già nel 1962 la Jeep divaga sul tema del fuoristrada duro e puro presentando un modello che non mette però da parte una buona dose di comfort la Jeep Wagoneer, fuoristrada dalle dimensioni imponenti. Bisogna però aspettare dodici anni per una versione a due sole porte della stessa Wagoneer chiamata stavolta Chief. Fino al 1987 la produzione Jeep vede un rinnovamento costante del modello CJ, che derivava direttamente dalla Willys MB, diventato icona del marchio prima che venisse presentata nello stesso anno l’erede della stessa CJ, la Jeep Wrangler. Quest’ultima rappresenta sicuramente il pezzo di maggior successo dell’intera produzione, di certo quello maggiormente identificativo. Ancora oggi in produzione forte di diversi aggiornamenti che l’hanno coinvolta nel tempo. Sempre nel 1987 la Jeep passa sotto l’egidia del gruppo Chrysler.

Dal 2009 però la Chrysler viene controllata da Fiat. Primo frutto della nuova collaborazione con Fiat è la Jeep Renegade, piccolo crossover, costruito in Italia nello stabilimento di Melfi su base 500X. Il rapporto con Fiat tuttavia non va ad intaccare il forte legame di Jeep col fuoristrada, i modelli più popolari rimangono la Wrangler e la Cherokee, quest’ultima per l’ “El Economista”, è stata il “miglior SUV/All-Terrain Vehicle” del 2014. Insieme alla versione Grand Cherokee, nell’ultimo periodo ha subito un consistente rinnovamento in tema di stile, sfoggiando un design molto particolare soprattutto all’anteriore. Rimane per tutte la classica mascherina a sette fori. Oggi la sede principale si trova a Toledo in Ohio, i dipendenti di Jeep sono inclusi nel totale di circa 300000 unità del gruppo FCA attuale proprietario.

Jeep: guarda il listino prezzi

Guarda tutte le schede auto, la storia e le curiosità di tutte le case automobilistiche consultando questo elenco alfabetico:

AbarthAlfa Romeo, Alpine, Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, Cadillac, Chevrolet, Chrysler, Citroën, Dacia, Daihatsu, Dodge, DR, DS, Ferrari, Fiat, Fisker, Ford, Gonow, Great Wall, Honda, Hummer, Hyundai, Infiniti, Isuzu, Jaguar, Kia, Lada, Lamborghini, Lancia, Land Rover, Landwind, Lexus, Lotus, Mahindra, Martin Motors, Maserati, Maybach, MazdaMcLaren, Mercedes, MG, Mini, Mitsubishi, Morgan, Nissan, Opel, Pagani, Peugeot, Porsche, Qoros, Renault, Rolls-Royce, Seat, Skoda, Smart, Ssangyong, Subaru, Suzuki, Tata, Tesla, Toyota, Volkswagen, Volvo.

Immagini: Depositphotos

MOTORI Jeep: storia, notizie, curiosità