Ferrari perde il colore, ma non la grinta e la potenza. Foto

Il tuner Capristo dipinge in un giallo acceso una F458 Spider alla quale aumenta anche la spinta

Le Ferrari, si sa, sono di solito rosse. Questo vale per tutti i modelli, e ancora più per quelli che hanno una connotazione più da pista che da strada come la Ferrari F458 Spider, bassissima due posti a motore posteriore.

L’elaboratore tedesco Capristo ha pensato di accontentare chi preferisce le Ferrari di altri colori, sostituendo la tinta originaria con un acceso e vistosissimo giallo.

Non il tipico giallo prelevato dal fondo dello stemma del Cavallino rampante, con cui sono state realizzate tante Ferrari del passato, ma un giallo fluorescente che probabilmente rende vistosa la già appariscente sportiva italiana anche la notte.

L’intera carrozzeria, tetto retrattile compreso, è dipinta con questo giallo acceso, mentre l’abitacolo, le strisce longitudinali su tetto e cofani, i cerchi e gli altri elementi di finitura sono in colore nero.

Esternamente non ci sono tantissime differenze rispetto a una 458 Spider di serie, se non in corrispondenza del cofano motore: qui è stato approntato un nuovo elemento in fibra di carbonio che, per la gioia di chi può guardare l’auto ferma in un parcheggio, rende parzialmente visibile l’esuberante V8 Ferrari.

Niente decorazioni rosse per il motore, ma, ovviamente, anche qui alcuni elementi in giallo, visibili anche a cofano chiuso, la cui forma svolge funzioni anche di alettone aerodinamico.

Un’ultimo intervento del tuner Capristo è invece riservato al motore, con uno specifico "air-box kit".

Il motore originario sviluppa la già ragguardevole potenza di 570 CV a 9.000 giri/min, con una coppia massima di 540 Nm: secondo l’autore dell’elaborazione, ad aumentare sarebbe soprattutto la spinta del motore, superiore di 25 Nm rispetto alla versione di serie.

Non è stato invece dichiarato l’eventuale aumento di potenza, che il kit probabilmente è in grado di produrre.

Insomma: se non vi basta una Ferrari, e non vi basta la potenza fornita da un "normale" V8 Ferrari, potete contare su questa vistosissima elaborazione tedesca. Che, di sicuro, non vi farà passare inosservati.

(a cura di OmniAuto.it)


 

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Ferrari perde il colore, ma non la grinta e la potenza. Foto