Dacia Sandero GPL: meno di 10mila euro, 1000 km con un pieno

Arriva la versione bi-fuel dell'apprezzata utilitaria: grande autonomia con prezzi a partire da 9.500 euro

Un pieno da 1000 chilometri con una macchina da meno di diecimila euro ma capace di ‘tenere’ anche i 130 km/h? ora è possibile: Dacia ha infatti lanciato sul mercato italiano la nuova Sandero 0.9 Tce ibrida benzina-gpl Euro 6, in vendita al prezzo di partenza di 9.500 euro con l’allestimento Ambiance, tre anni di garanzia o 100.000 chilometri.

Il motore in questione, che sostituisce il 1.2 benzina, è un tre cilindri in linea da 90 CV , turbo, con coppia massima di 140 Nm a 2.250 giri con media dichiarata di consumi a Gpl di 6,2 l/100 km, per un’autonomia di 516 km, che arrivano a 1.020 se si considera anche il serbatoio a benzina. E se si pensa che il pieno di GPL costa circa 18-20 euro, si comprende quanto si possa risparmiare. Peraltro l’adozione del Gpl non condiziona in negativo le prestazioni, visto che il propulsore ‘regge’ senza problemi i 130 km/h.

La Sandero è in vendita in quattro versioni: ‘base’ a partire da 9.500 euro, con allestimento di serie che prevede chiusura centralizzata, ai vetri elettrici e alla radio con connessione Bluetooth, Ambiance, Laureate fino ad arrivare alla Stepway Prestige – che in Italia rappresenta il 52% delle Sandero vendute – da 12.200 euro. Per la Logan MCV, invece, il listino si apre a quota 10.750.

Decisamente probabile poi – anche se ancora non ci sono conferme ‘ufficiali’ – l’utilizzo del GPL anche sugli altri modelli della casa romena del Gruppo Renault, a partire dall’apprezzatissima Duster.

Naturalmente, la Sandero è in vendita anche con le alimentazioni più tradizionali, ovvero i benzina i 1.2 75cv e 0.9 TCe 90cv e nella motorizzazione diesel 1.5 dCi 75cv mentre la Logan MCV è offerta con motorizzazioni benzina 1.2 75cv e 0.9 TCe 90cv e nelle motorizzazioni diesel 1.5 dCi 75cv e 1.5 dCi 90cv.

MOTORI Dacia Sandero GPL: meno di 10mila euro, 1000 km con un pieno